poesia di luca cipolla

Sostanza,
quant’eri sostanza;
e dietro l’inferriata
quella ricerca tua
sfrenata;
stanche parole al risveglio,
stanco io
d’una memoria cieca;
e vagare in quel respiro,
là dove si spegne
anche l’ultima nota
e l’ultimo raggio ti riempie.

Substanță (trad. in lingua romena)

Substanță,
cât erai de substanță;
și după gratii
acea căutare a ta
neînfrânată;
cuvintele obosite la trezire,
eu obosit
unei memorii oarbe;
și rătăcit în suflarea aceea,
acolo unde se stinge
chiar ultima notă
și ultima rază te umple.

—————————————————————————————————————————

Leggi le altre poesie di Luca Cipolla.

Visita il nostro Poet’s corner.

Mandaci la tua poesia: la leggeremo e ti faremo sapere se abbiamo deciso di pubblicarla gratuitamente.


Articolo precedenteUn cuore aperto… anche per gli infami
Articolo successivoGli effetti collaterali del TTIP
Luca Cipolla
Nato a Milano, nel 1975, vive a Cesano Boscone. Poeta e traduttore bilingue italiano-romeno, è redattore delle riviste “Sfera Eonică” e “Regatul Cuvântului”, di Craiova (Romania). Collaboratore anche con le riviste “Boema” e “Climate Literare”, nonché con la rivista internazionale online “Starpress”. Ha pubblicato, insieme a Melania Cuc, la raccolta poetica Monadi, Editura Karuna, Bistrița 2014. Vincitore di numerosi premi letterari, le sue poesie sono state pubblicate in molteplici volumi collettivi e antologie, ottenendo decine di lusinghiere recensioni.