(In memoria)

 

Il pino s’è inchinato

Nell’incensar l’addio

All’uomo che ha dismesso

Le vesti del servizio

 

Dopo d’aver lasciato,

Tra i banchi in Parlamento,

L’alone ancor sospeso

Di un altruismo vivo.

 

Sincera voce umana

Plasmata dalla fede

Che in ogni goccia d’eco,

riporta un pio lavacro…

 

Che sana e che rincuora

Le spemi titubanti

Che attendono gli albori

Di un’etica stanziale.

 

Che almeno, del Sassoli,

Volato in ciel con Dio,

Rimanga in ogni cuore:

Di sue virtù, la traccia.


LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.