Una iniziativa della Fondazione Cultura Democratica

Da Shady Alizadeh riceviamo e pubblichiamo:

Partecipare per innovare, è questo il senso dell’iniziativa promossa dalla Fondazione Cultura Democratica domenica 17 settembre ore 10.30 presso il padiglione del Consiglio Regionale durante la Fiera del Levante. Questo primo evento “Rilanciare il Turismo, tra innovazione e semplificazione legislativa” organizzato dalla Fondazione a seguito della firma del Protocollo di intesa stipulato con il Consiglio Regionale della Puglia, il quale ha lo scopo di supportare l’attività di innovazione legislativa coinvolgendo durante la stesura dei testi le nuove generazioni, rientra nella più complessa e articolata attività di redazione del Testo Unico del Turismo della Regione Puglia portato avanti dalla Fondazione. Si tratta di una attività strategica e vitale per il corretto rilancio della nostra Regione e per far questo riteniamo giusto coinvolgere le nuove generazioni, il mondo della PMI, dell’università e della Pubblica Amministrazione per favorire un confronto aperto e costruttivo per fondere le istanze pratiche ed il tecnicismo giuridico necessarie per la stesura di un buon testo legislativo.

Questa è solo l’ultima delle iniziative organizzate dalla Fondazione Cultura Democratica, il primo Think Tank composto interamente da giovani under 35, con sede a Roma e Bruxelles. Tra le più importanti c’è Generazione Italia dove gli oltre 2.000 partecipanti, selezionati tra le 4.000 domande ricevute, provenienti da tutta Italia hanno realizzato delle proposte di legge, alcune delle quali in materia di Turismo, Made in Italy, Lavoro, Impresa giovanile, Europa presentate il 14 luglio in Parlamento. Il progetto ha avuto lo scopo di mettere a disposizione del Paese giovani preparati, in grado di contribuire attivamente al percorso di riforme dell’Italia, oltre a valorizzare e premiare merito e competenze oggi non adeguatamente valorizzate.

I progetti e le attività della Fondazione da ormai 7 anni sono incentrati sul promuovere un nuovo modello di fare politica attraverso il dibattito, la formazione e soprattutto la partecipazione nella stesura di testi legislativi da parte delle nuove generazione, con l’utilizzo di una piattaforma digitale, rappresenta appieno il modello democratico e partecipativo alla base della nostra Democrazia e statuito dalla stessa Costituzione. Non bisogna dimenticare che uno dei modi di promozione un disegno di legge è quello dell’associazionismo dei cittadini, ed è questo il modello partecipativo (tanto classico da esser dato per scontato) ad essere (r)innovato e promosso dalla Fondazione Cultura Democratica.


Articolo precedenteNoemi. Ha ucciso ciò che teniamo buono sinché possiamo.
Articolo successivoLa grande Bellezza…
Chi siamo? Gente assetata di conoscenza. La nostra sete affonda le radici nella propria terra, ma stende il proprio orizzonte oltre le Colonne d’Ercole.Perché Odysseo? Perché siamo stanchi dei luoghi comuni, di chi si piange addosso, di chi dice che tanto non succede mai niente.Come? I nostri “marinai/autori” sono viaggiatori. Navigano in internet ed esplorano il mondo. Sono navigatori d’esperienza ed esperti navigatori. Non ci parlano degli USA, della Cina, dell’Europa che hanno imparato dai libri. Ci parlano dell’Europa, della Cina, degli USA in cui vivono. Ci portano la loro esperienza e la loro professionalità. Sono espressioni d’eccellenza del nostro territorio e lo interconnettono con il mondo.A chi ci rivolgiamo? Ci interessa tutto ciò che è scoperta. Ciò che ci parla dell’uomo e della sua terra. I nostri lettori sono persone curiose, proprio come noi. Pensano positivo e agiscono come pensano.Amano la loro terra, ma non la vivono come una prigione.Amano la loro terra, ma preferiscono quella di Nessuno, che l’Ulisse di Saba insegna a solcare…