L’omaggio del festival “Jazz a Corte” a due giganti del jazz, Ella Fitzgerald e Louis Armstrong, a Palazzo Beltrani a Trani

Riceviamo e pubblichiamo:

Prosegue con successo la seconda edizione del festival jazz più elegante di Puglia, «Jazz a Corte», nella terrazza en plein air dedicata al grande pianista jazz tranese Davide Santorsola a Palazzo delle Arti Beltrani a Trani (BT). Domenica 19 luglio la rassegna dedica un «Omaggio a Ella & Louis» ai due giganti del jazz, Ella Fitzgerald e Louis Armstrong, che Duke Ellington chiamava «Lady Time» e «Mr. Jazz».  Ella and Louis è anche l’ottavo album della cantante Ella Fitzgrald, pubblicato nel 1956, ed è entrato nella Grammy Hall of Fame Award 2016. Il loro sodalizio artistico si concretizzò in altri due album: «Ella And Louis Again» e «Porgy And Bess». Il fascino più duraturo di questa alchimia resta nella giustapposizione di timbri vocali che non potevano essere più lontani. Lo strumento vocale della Fitzgerald era in quegli anni al massimo dello splendore per estensione, chiarezza e potenza, e pennellava le melodie con infallibile limpidezza, scegliendo per ogni nota un diverso colore, dai bassi alla trasparenza cristallina degli acuti. La voce di Louis, ruvida e graffiante, non frantumava i fraseggi di Ella ma ne era assolutamente complementare.

Sul palco di Corte Santorsola domenica 19 luglio, a partire dalle ore 21,00, saranno le voci straordinarie di Larry Franco (piano e voce) e Dee Dee joy (voce e rullante) a duettare assieme per tributare il loro omaggio a questa coppia artistica, entrata nella storia della musica mondiale, accompagnati da Alberto Di Leone alla tromba, giovane talento dalle grandi doti, nipote d’arte della rinomata famiglia Di Leone, e Ilario De Marinis al contrabbasso, nella duplice veste di mirabile musicista e direttore artistico dell’intera rassegna jazz.

Un repertorio incantevole di standard memorabili nutre questo progetto dedicato all’indimenticabile duetto: da Our Love Is Here To Stay a Cheek To Cheek, da Tenderly a Let’s Call The Whole Thing Off, passando per pezzi cult come What A Wonderful World, Dream A Little Dream, Mi Va Di Cantare e Hallo Dolly. Dee Dee joy, ‘lady’ di origini Italo-canadese, sarà nelle vesti di Ella Fitzgerald. Larry Franco, Best Jazz Singer 2008 by Italian Jazz Awards, interpreterà Louis Armstrong con dei toni vocali molto vicini a quelli del grande Satchmo.Il sodalizio artistico di Dee Dee e Larry dura da oltre sette anni ed è stato definito dalla critica internazionale ‘Il miglior duo vocale in Europa’, suggellato da 4 cd realizzati insieme e da tournée internazionali. Lei, compositrice e laureata in canto jazz, ha una vocalità così estesa da permetterle di interpretare sia i classici della musica italiana che esplorare le sonorità delle cantanti nere del jazz americano, come in questo caso. Lui, pianista da sempre, si perfeziona in tecniche vocali a Los Angeles e porta in tournée in tutto il mondo numerose sue formazioni. A fianco del crooner salentino Nicola Arigliano, come pianista, negli anni tra il 1998 e il 1999, Larry ha all’attivo 20 CD incisi a suo nome. Annovera collaborazioni prestigiose con, tra gli altri, Ira Coleman, Jimmy Cobb, Dado Moroni, Ray Gelato, Gunhild Carling, Italian Big Band e Sandviken Big Band. È stato definito ambasciatore della musica italiana nel mondo, e Renzo Arbore lo ha battezzato come l’unico vero successore di Nicola Arigliano in Italia. Dee Dee e Larry suonano nel 2019 al Blue Note di Milano per presentare i loro lavori dedicati a Nat King Cole nel centenario dalla nascita.Esperienze internazionali per entrambi sugellano le loro incredibili carriere.

Con il patrocinio dell’Assessorato alle culture del Comune di Trani, gli appuntamenti del Festival Jazz a Corte, in collaborazione con il Dino Risi Jazz Corner di Trani, continueranno sino a fine agosto, sempre di domenica con altre due date: il 16 e 30 agosto.

Per fruire dei concerti la direzione chiede al pubblico un piccolo sforzo, essendo ormai cambiate le nostre abitudini a causa dell’emergenza Covid-19.

I concerti si terranno all’aperto e le sedute saranno distanziate a un metro e tra loro inamovibili. Per accedere agli eventi, ai concerti e al museo sarà sempre obbligatorio compilare con i propri dati il modulo di prenotazione on line: https://forms.gle/WoJ7zVs7cXjPUSVo6

Anche l’acquisto dei biglietti dovrà avvenire preferibilmente on line sulla piattaforma i-ticket (eventualmente sarà la stessa direzione che provvederà a girare il link per l’acquisto una volta ricevuta la prenotazione).

L’utilizzo della mascherina è obbligatorio fino al raggiungimento del proprio posto a sedere e in ogni spostamento dallo stesso. Poiché i concerti si svolgeranno all’aperto, una volta preso posto si potrà far a meno della mascherina.

I posti sono limitati e la prenotazione obbligatoria compilando il modulo:

https://forms.gle/WoJ7zVs7cXjPUSVo6

 

Con il ticket del concerto (15 euro intero, 10 euro ridotto per over 65 e associazioni convenzionate) sarà possibile visitare nella stessa giornata tutte le collezioni del Palazzo delle Arti Beltrani e la Pinacoteca Ivo Scaringi, sempre previa prenotazione anche per le visite.

 

Ingresso ore 20,30 – inizio concerto ore 21,00. Info & prenotazioni: 0883500044

In caso di condizione meteo avverse, il concerto sarà rimandato.


Articolo precedenteDonnArte
Articolo successivoAiello macht frei
Redazione
Chi siamo? Gente assetata di conoscenza. La nostra sete affonda le radici nella propria terra, ma stende il proprio orizzonte oltre le Colonne d’Ercole.Perché Odysseo? Perché siamo stanchi dei luoghi comuni, di chi si piange addosso, di chi dice che tanto non succede mai niente.Come? I nostri “marinai/autori” sono viaggiatori. Navigano in internet ed esplorano il mondo. Sono navigatori d’esperienza ed esperti navigatori. Non ci parlano degli USA, della Cina, dell’Europa che hanno imparato dai libri. Ci parlano dell’Europa, della Cina, degli USA in cui vivono. Ci portano la loro esperienza e la loro professionalità. Sono espressioni d’eccellenza del nostro territorio e lo interconnettono con il mondo.A chi ci rivolgiamo? Ci interessa tutto ciò che è scoperta. Ciò che ci parla dell’uomo e della sua terra. I nostri lettori sono persone curiose, proprio come noi. Pensano positivo e agiscono come pensano.Amano la loro terra, ma non la vivono come una prigione.Amano la loro terra, ma preferiscono quella di Nessuno, che l’Ulisse di Saba insegna a solcare…

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.