“Il tango non è come la vita, è più facile. Nel tango non c’è possibilità di errore!” (Frank Slade, Al Pacino, in “Profumo di Donna”)

Il tango non è solo un ballo ma un linguaggio multiculturale che assume i tratti della sua essenza originale nella XV edizione dell’Apulia Tango Festival di Bari, un evento che dal 16 al 19 giugno trasformerà il capoluogo pugliese nel centro di questa storica danza, facendoci respirare l’atmosfera melliflua e sensuale di Buenos Aires in una manifestazione organizzata dall’Accademia di Tango Argentino Apulia Tango, con direzione artistica di Nicla Zonno e col patrocinio del Comune di Bari, della Regione Puglia e. dell’Ambasciata Argentina.

La kermesse si presenta come una full immersion nella musica dal vivo performata dai migliori maestri e ballerini del panorama internazionale, straordinari interpreti che daranno vita a workshop, lezioni e spettacoli di alto livello.

Un’occasione da non perdere, insomma, la possibilità di condividere il piacere artistico di fronte al mare pugliese, il tutto grazie alla passione e alla competenza di personalità del calibro di Ariadna Naveira & Fernando Sanchez, Francesca Del Buono &  Santiago Castro, Juan Amaja & Valentina Garnier, Anna Paradiso & Pierpaolo Pellegrini, l’Orquesta Sonder Tango (proveniente dall’Argentina) e i Tdj Javier Guiraldi (Argentina), Rosita Aragione (Italia), Tanita la Brujita (Italia) e Milena Lanza (Italia).

Il programma parte giovedì 16 giugno alle ore 18.30 con una lezione gratuita di tango argentino per principianti assoluti. Si prosegue alle ore 20.00 con la serata inaugurale del festival, che si terrà a Largo Giannella, uno dei luoghi più rappresentativi dello splendido lungomare di Bari, con la Milonga de Bienvenida. Per l’occasione verrà rappresentata, così come avviene nella città di Buenos Aires, una serata di tango argentino – detta appunto Milonga – con la partecipazione di ballerini professionisti e amatoriali, provenienti da numerosissime nazioni.

Info e prenotazioni: tel. 3396681668 – 3470819101 – www.apuliatango.com


Articolo precedenteGaloppata
Articolo successivoL’assalto alla diligenza o all’intelligenza dei votanti?
Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Puglia, ho iniziato a raccontare avventure che abbattono le barriere della disabilità, muri che ci allontanano gli uni dagli altri, impedendoci di migrare verso un sogno profumato di accoglienza e umanità. Da Occidente ad Oriente, da Orban a Trump, prosa e poesia si uniscono in un messaggio di pace e, soprattutto, d'amore, quello che mi lega ai miei "25 lettori", alla mia famiglia, alla voglia di sentirmi libero pensatore in un mondo che non abbiamo scelto ma che tutti abbiamo il dovere di migliorare.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.