Lo scorso 26 agosto il fuoriclasse portoghese ha comunicato alla Juventus di non voler più giocare a Torino; dopo circa 24 ore è arrivata l’ufficialità dell’accordo trovato tra CR7 e il Manchester United

Gli ultimi giorni del mese di agosto sono stati complessi per la Vecchia Signora: il 26 agosto, dopo circa 3 anni in bianconero, Cristiano Ronaldo ha deciso di lasciare la Juventus. L’allenatore della Juve Max Allegri ha confermato la decisione di CR7 nella conferenza stampa del 27 agosto, precedente al match di campionato, in casa, contro l’Empoli (perso per 1-0 con marcatore Mancuso al 21’).

È proprio nel pomeriggio della giornata del 27 agosto, alle 17:52 ora italiana, che è arrivata l’ufficialità del ritorno del campione al Manchester United: secondo l’accordo il club inglese, versando nelle casse della Vecchia Signora 23 milioni di euro, che possono diventare 25 grazie ad alcuni bonus, ha ottenuto le prestazioni sportive di CR7, il quale ha firmato un biennale da 25 milioni di euro. Sembra che il fuoriclasse portoghese abbia deciso di abbandonare la Juve non ritenendo più competitivo l’11 titolare.

È così che si è chiusa la vicenda Ronaldo; per 2 giorni il mondo del calcio è rimasto incollato ai vari siti sportivi al fine di apprendere notizie sul campione, che, fino a qualche ora prima dell’accordo con lo United, sarebbe dovuto andare al Manchester City, l’acerrima rivale dei Red Devils. Alla Juventus Cristiano ha disputato 134 partite ufficiali, mettendo a segno 101 reti e collezionando 2 scudetti, una Coppa Italia, 2 Supercoppe e un titolo di Capocannoniere della Serie A.

Il portoghese è esploso definitivamente proprio nello United, dal 2003 al 2009; qui ha collezionato tre Premier League, una Champions, una Coppa del Mondo per Club, una Coppa d’Inghilterra, un Community Shield, due Coppa di Lega, il Pallone d’oro, il Fifa World Player 2008, un titolo di capocannoniere della Premier e uno di Champions. Subito dopo l’addio di CR7 la Vecchia Signora si è adoperata al fine di rimpiazzare il fuoriclasse: è stato raggiunto l’accordo con l’Everton per l’ex juventino Moise Kean; il giocatore è arrivato a Torino nella tarda serata di sabato 28 agosto per un prestito biennale con obbligo di riscatto a 20 milioni di euro, condizionato dalla presenza in Champions della Juventus per la seconda stagione. La Juve ha anche acquistato il giovane talento Ihattaren per una cifra di circa 5 milioni di euro; l’olandese è stato subito dopo girato in prestito alla Sampdoria.