Le agevolazioni, i mutui, le detrazioni…

Quando si acquista la prima casa è più che normale fare ricorso al mutuo dal momento che si tratta di un acquisto molto impegnativo. Nonostante una serie di consuetudini oggi le banche hanno allargato l’offerta di accesso al mutuo e il Governo ha permesso anche a chi gode di minori garanzie di poter beneficiare di questo importante passo con delle agevolazioni fiscali. In questo articolo ti spiegheremo quali sono le informazioni più importanti da conoscere per l’acquisto della prima casa e in che modo potrai avere accesso anche per prestiti che coprano l’intera somma del valore del bene.

Le agevolazioni per chi acquista la prima casa

Per “prima casa” non si intende l’acquisto del primo immobile in assoluto ma quello adibito ad abitazione principale. L’immobile non deve essere di lusso così come deve essere collocato nel territorio del comune di residenza anagrafica del richiedente.

A queste condizioni se ne aggiungono altre che riguardano le garanzie, l’età anagrafica e la quota capitale richiestaa copertura del valore dell’immobile. Questi requisiti servono a poter beneficiare di talune agevolazioni promosse dal Governo per incentivare le giovani coppie all’acquisto della prima casa e per aiutarle ad accedere al mutuo che, in passato, era complicato ottenere senza determinate garanzie.

Mutui al 100% e agevolazioni fiscali

Lo stesso vale per chi non può anticipare una somma iniziale e ha bisogno di richiedere mutui al 100 per cento. Nel nostro mercato molto spesso si procede chiedendo mutui parziali, ovvero che non coprano l’intera somma dell’immobile desiderato. Questo accade perché le famiglie di chi acquista sono solite dare supporto anticipando una somma, così che la banca sia più propensa a concedere il prestito.

Con le agevolazioni governative, tuttavia, queste problematiche sembrano essere attenuate per dare modo a giovani coppie, liberi professionisti in erba e altre “categorie deboli” di poter accedere al mutuo per l’acquisto di un immobile.

Le detrazioni promosse per agevolare l’acquisto di immobili

In questo modo hai accesso ad un mutuo con riduzioni sulle tasse dovute come nel caso della riduzione dell’imposta di registro dal 9% al 2%. Una delle detrazioni più conosciute è quella pari al 19% sulla quota IRPEF che viene determinata sugli interessi e sulle spese accessorie del mutuo per un massimo di quattromila euro all’anno.

Tra le spese accessorie del mutuo a cui puoi avere diritto alla detrazione rientrano le parcelle del notaio, le spese di istruttoria, i costi di perizia e l’imposta sostitutiva. Inoltre se hai meno di 35 anni hai diritto a ulteriori agevolazioni per la prima casa grazie al Fondo di Garanzia per i mutui per l’acquisto e per la ristrutturazione.

Cosa valutare prima di accedere al mutuo?

Con il fondo di garanzia del MEF, quindi, il mutuo prima casa giovani permette una garanzia statale che copre fino al 50% del finanziamento per immobili del valore che non supera i 250 mila euro. Inoltre hai diritto ad un tasso di interesse calmierato sul mutuo per la prima casa. Oltre a queste questioni dovresti valutare con cura l’istituto a cui rivolgerti, senza contare i tassi di interesse applicati e le spese accessorie che cambiano da banca a banca.


Fontehttps://flic.kr/p/bH1d8P
Articolo precedenteLA CITTÀ È COPERTA DI BIANCO 
Articolo successivoIL CIBO (NON) FA PAURA
Chi siamo? Gente assetata di conoscenza. La nostra sete affonda le radici nella propria terra, ma stende il proprio orizzonte oltre le Colonne d’Ercole.Perché Odysseo? Perché siamo stanchi dei luoghi comuni, di chi si piange addosso, di chi dice che tanto non succede mai niente.Come? I nostri “marinai/autori” sono viaggiatori. Navigano in internet ed esplorano il mondo. Sono navigatori d’esperienza ed esperti navigatori. Non ci parlano degli USA, della Cina, dell’Europa che hanno imparato dai libri. Ci parlano dell’Europa, della Cina, degli USA in cui vivono. Ci portano la loro esperienza e la loro professionalità. Sono espressioni d’eccellenza del nostro territorio e lo interconnettono con il mondo.A chi ci rivolgiamo? Ci interessa tutto ciò che è scoperta. Ciò che ci parla dell’uomo e della sua terra. I nostri lettori sono persone curiose, proprio come noi. Pensano positivo e agiscono come pensano.Amano la loro terra, ma non la vivono come una prigione.Amano la loro terra, ma preferiscono quella di Nessuno, che l’Ulisse di Saba insegna a solcare…