Si susseguono gli eventi che coinvolgendo diverse realtà produttive del Belpaese favoriscono l’occupazione per i neo laureati e laureandi del Politecnico

Conclusa con successo a Dubai  la mostra “Apulia, the aerospace region. Un viaggio nella bellezza e nell’innovazione: Puglia, la regione dell’aerospazio”, il Politecnico di Bari guarda ad altri scenari per favorire lo sviluppo e l’occupazione dei propri laureati.

Si è archiviata infatti sabato scorso la settimana dedicata alla promozione delle eccellenze dell’aerospazio pugliese, nel Padiglione Italia. La Puglia si è presentata all’Esposizione universale negli Emirati Arabi Uniti con le sue imprese, con le start up innovative e raccontando soprattutto una storia di successo che mira a stringere nuovi legami e a creare nuove occasione di crescita, investimenti, occupazione.

Anche in questa occasione il Politecnico di Bari era in prima fila, con la Regione Puglia,  l’Università del Salento e l’Università degli Studi di Bari, dai centri di ricerca, dal Distretto Tecnologico Aerospaziale e da alcune piccole e medie imprese innovative a rappresentare una regione divenuta tra le più importanti del panorama mondiale dell’aerospazio.

Con una delle mission che l’ha sempre contraddistinto, ovvero favorire l’incontro della domanda delle imprese alla ricerca di personale qualificato e quella di neo laureati e laureandi del Politecnico di Bari alla ricerca della loro occasione di lavoro, il Poliba si appresta a vivere adesso il Career Faire, l’appuntamento annuale, giunto alla V edizione, promosso con il supporto dell’Ufficio Placement. Un’Agorà virtuale, on line il 20 ottobre, in presenza, invece, il 26 (campus universitario) che coinvolgerà diverse importanti realtà produttive, studi professionali, enti e istituzioni territoriali, nazionali ed internazionali, interessate a ricercare e assumere nuove e qualificate risorse umane.

Le caratteristiche della manifestazione on line sono analoghe a quelle delle precedenti edizioni svolte in presenza all’interno del Campus. La giornata del 20 ottobre, dalle ore 9,30 alle 17,30, prevede, infatti, sessioni di job matching, workshop, laboratori e convegni su tematiche legate al mondo del lavoro.

“La Career Fair è diventata, negli anni, un appuntamento molto atteso dalle aziende che desiderano reclutare i giovani talenti del Politecnico di Bari – sottolinea la prof. Mariangela Turchiarulo, Delegata del Rettore al Placement e alla Comunicazione istituzionale del Politecnico di Bari. Con il mio collega Giuseppe Acciani – continua – grazie ad un lavoro sinergico tra l’Ufficio Placement e la Cesop HR Consulting Company, siamo riusciti, per questa V edizione, a garantire una modalità di fruizione mista per ben 63 aziende e oltre 480 giovani laureati. Dopo l’incontro, nella fiera virtuale del 20 ottobre, dedicato alle presentazioni aziendali e all’interazione con i candidati, nella giornata del 26, l’Agorà del nostro Campus – l’Atrio Cherubini – tornerà a popolarsi, finalmente, di incontri in presenza, per i colloqui individuali programmati in agenda. Per questa edizione, i settori d’elezione, maggiormente rappresentati da importanti realtà produttive del territorio nazionale, riguardano principalmente il campo dei servizi ingegneristici ad alta tecnologia, quello dell’automotive, dell’industria ferroviaria, delle infrastrutture energetiche, delle costruzioni, delle tecnologie di precisione, della robotica e della meccatronica, delle innovative tecnologie IoT, dei servizi integrati a sostegno dei progetti di sviluppo industriale”.

Nella piattaforma della Fiera virtuale https://careerfair.poliba.it/, è prevista  un’area comune in cui ogni azienda, studio o ente partecipante avrà il proprio stand virtuale nella formula semplice o con più room per incontri e colloqui, dal quale potrà realizzare webinar, presentazioni e laboratori e comunicare, via chat, con i laureati e gli studenti interessati.

Gli studenti e neo laureati, da parte loro, per incontrare le Aziende possono iscriversi gratuitamente alla Career Faire 2021 attraverso la piattaforma indicata ed eventualmente caricare il proprio curriculum. Durante la giornata del 20 ottobre potranno visitare gli stand virtuali delle aziende, assistere ai webinar, chattare con i responsabili, lasciare il proprio curriculum digitale e sostenere videocolloqui.

I partecipanti all’evento online riceveranno anche l’invito a svolgere colloqui in presenza presso la sede del Politecnico.

Qui di seguito, le aziende partecipanti alla V edizione della Career Faire on line del 20 ottobre: ABB; Accenture; Akronos Technologies; Alten; Alleanza Assicurazioni; Amplifon; ASEM; Auriga SpA; Baker Hughes; Bosch; Brainpull; BurdaForward Italia Srl; Capgemini Italia; Casa Zero; Comer Industries; Confindustria Bari e Barletta-Andria-Trani sezione Meccanica, Elettrica ed Elettronica; Credem; Dedagroup; Dedalus; Deloitte; Domar; Edison; EY; FAAC; Fedegari; Fincons Group; Generali; Gi Group; Gruppo Pittini; Imola Informatica; ICAM; InfoCamere; Intellera Consulting; Intesa Sanpaolo; Job Italia; KPMG; Lavoropiù; LIDL; Martur Fompak International; Masmec; Mazars; Minsait; OSAI; PWC; QiBit; Ringmaster; Smart4p; Snam; Soft Strategy; Sorgenia; Spindox; Storm Reply; Synergie; Teleperformance; Tetra Pak; Temera; Umana; Webuild.

Career Faire in presenza. Nella giornata di martedì, 26 ottobre (ore 9,00-13,00), aziende, studi professionali, enti e istituzioni avranno la possibilità di incontrare fisicamente i candidati per colloqui rapidi presso una postazione dedicata e/o di svolgere mini presentazioni aziendali, nel pieno rispetto delle normative previste per la gestione delle situazioni derivanti dalla emergenza Covid.

Nell’occasione, in presenza, presso il Campus, ci saranno 12 aziende che svolgeranno dei seminari sul palco allestito nell’Atrio “Cherubini”. Queste sono: BurdaForward Italia Srl; Casa Zero; EY; FAAC; Gi Group; ICAM; Imola Informatica; InfoCamere; OSAI; Smart4p; Synergie; Temera. Mentre altre 17 aziende: Akronos Technologies; Domar; Martur Fompak International; Masmec; Umana; BurdaForward Italia Srl; Casa Zero; EY; FAAC; Gi Group; ICAM; Imola Informatica; InfoCamere; OSAI; Smart4p; Synergie; Temera svolgeranno colloqui con i candidati prenotati.

Nel pomeriggio, dalle 16,00 alle 18,00, è prevista l’iniziativa “Nobilita” organizzata, in collaborazione con il Poliba, da “FiordiRisorse” la business community premiata nel 2008 da LinkedIn come “Best practice italiana” e “SenzaFiltro”, il giornale della cultura del lavoro, edito da FiordiRisorse.

Seguirà l’incontro pubblico sul tema, “La Bussola del lavoro punta a sud” a cui parteciperanno:Francesco Cupertino, Rettore Politecnico di Bari; Mariangela Turchiarulo, Delegata del Rettore al Placement e alla Comunicazione istituzionale del Politecnico di Bari; Antonio Decaro, Sindaco di Bari; Marco Scippa, Direttore HR Angel Company;  Marina Mastromauro, AD Granoro; Mariarita Costanza, AD Everywhere Tew; Cecilia Stallone, HR Manager Barili; Monica Abbinante, Navigator Anpal Servizi; Daniele Manni, Docente di imprenditorialità giovanile; Marco Leo, Head of Life Ray Commerce;  Lucio Zanca, Docente Università di Bologna.


Articolo precedenteL’educazione come efficace vaccino per la Scuola
Articolo successivoL’uomo ragno a Trani
Nato a Bari nel 2003, vive e frequenta il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” a Bisceglie. Si definisce un amante delle materie scientifiche, pratica il calcio amatoriale e l’attività fisica e tifa per il Milan, per il quale nutre una autentica venerazione. Ama il mare e la campagna, il buon cibo e la vita all’aria aperta. Musicalmente preferisce ascoltare brani italiani, in special modo quelli di Ultimo e Tommaso Paradiso, ma ascolta anche brani stranieri, come quelli di Shawn Mendes e Bruno Mars. Non rinuncia mai ad una serata in compagnia di amici, specie se sono quelli con i quali è facile parlare di sport ma anche di altri piaceri come quelli de la bonne vie. Desidera viaggiare e visitare in particolare le città d’arte. Scrive per esternare le sue passioni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.