Raccolta alimenti e prodotti per l’igiene: appello alle comunità scolastiche

Dai responsabili di “Progetto Uomo”, riceviamo e pubblichiamo:

Come consuetudine, già da qualche anno, in prossimità delle feste natalizie, il Comitato Progetto Uomo organizza i Banco Bebè nelle città di Andria, Barletta, Bisceglie, Trani dove sono stati istituiti i Centri d’Aiuto per gestanti e mamme in difficoltà.

I Banco Bebè sono un’ottima opportunità per i volontari di avvicinare la cittadinanza e diffondere il proprio messaggio educativo- assistenziale per l’accoglienza dei bambini concepiti e appena nati. In accordo con le Scuole Primarie e dell’Infanzia del nostro territorio, che generosamente ci ospitano, allestiamo un banco per la raccolta di alimenti e prodotti igienici a favore dei neonati assistiti dai nostri Centri. Un punto di raccolta in cui soprattutto s’incontrano attenzione per il prossimo, disponibilità e il grande cuore dei bambini per i bambini. Essenziale è il gesto, il dono. In effetti è semplicistico e sbrigativo ‘risolvere la questione’ con un obolo, una moneta, ma recarsi presso qualche negozio di prodotti per la prima infanzia, dedicare qualche minuto ad un acquisto mirato (prodotti per l’igiene e alimentari), predisporsi a consegnarlo … inevitabilmente porta a riflettere.

Tanti sono i pensieri, le domande, i dubbi che si raccolgono in queste occasioni e sono proprio i bambini con la loro immediatezza e semplicità a suggerirli.

I Banco Bebè sono la principale fonte di sussidio, assieme agli emolumenti del 5 per mille, per tutto l’operato dell’Associazione volto al sostegno delle madri. L’attività assistenziale, come noto, è solo un aspetto delle innumerevoli iniziative poste in essere.img_20161201_083510

Il Comitato Progetto Uomo (C.P.U.) è formazione: una rete di professionisti mensilmente tiene conversazioni con le mamme assistite ma aperte anche alla cittadinanza tutta: un aiuto a vivere con più serenità il loro fondamentale compito umano e civile.

C.P.U. è attività: i mini-laboratori BRICO BEBE’, progetto sostenuto dalla Fondazione Megamark, provvedono alla realizzazione di fiocchi nascita, borse da clinica e quanto possibile per accogliere con gioia i nuovi nati.

C.P.U. è cultura: l’associazione è aconfessionale ed apartitica, ma questo non esclude una presenza culturale a salvaguardia della vita umana dal concepimento al termine naturale e della famiglia nella quale ogni persona nasce, cresce, matura

C.P.U. è relazione amicale con quanti si avvicinano all’associazione; è gioia di vivere e di camminare assieme.

Il Banco Bebè è il momento ideale di ‘raccolta e semina’ di questo e tanto altro; non vivere appieno tale momento è privarsi si un’emozione di crescita condivisa.

Elenco delle scuole che (sino ad ora) hanno offerto la loro disponibilità:

Andria: 16 dicembre MONTESSORI.

Barletta: 5-6 dicembre COLLODI, GIRONDI, DIBARI

Bisceglie: 12 dicembre ARCIERI, DE AMICIS; 15 dicembre DON UVA, COSMAI, FALCONE E BORSELLINO; 16 dicembre DI BARI; 20 dicembre CARRARA GIOIA.

Trani: 12-13 dicembre BELTRANI; 14 dicembre FABIANO, DELLOLIO, S. PAOLO, PERTINI; 15 dicembre DE AMICIS.

Per ulteriori informazioni ed adesioni contattare il 348 04 59 717.

 

Il Responsabile delle attività socio-assistenziali

Mimmo QUATELA

Il Rappresentante Legale dell’Associazione

p.i. Domenico TORCHETTI

 

 

 


Articolo precedenteCronaca di un successo annunciato. Ed anche di più.
Articolo successivoMemoria Nueva: secondo dispaccio dal Messico
Chi siamo? Gente assetata di conoscenza. La nostra sete affonda le radici nella propria terra, ma stende il proprio orizzonte oltre le Colonne d’Ercole.Perché Odysseo? Perché siamo stanchi dei luoghi comuni, di chi si piange addosso, di chi dice che tanto non succede mai niente.Come? I nostri “marinai/autori” sono viaggiatori. Navigano in internet ed esplorano il mondo. Sono navigatori d’esperienza ed esperti navigatori. Non ci parlano degli USA, della Cina, dell’Europa che hanno imparato dai libri. Ci parlano dell’Europa, della Cina, degli USA in cui vivono. Ci portano la loro esperienza e la loro professionalità. Sono espressioni d’eccellenza del nostro territorio e lo interconnettono con il mondo.A chi ci rivolgiamo? Ci interessa tutto ciò che è scoperta. Ciò che ci parla dell’uomo e della sua terra. I nostri lettori sono persone curiose, proprio come noi. Pensano positivo e agiscono come pensano.Amano la loro terra, ma non la vivono come una prigione.Amano la loro terra, ma preferiscono quella di Nessuno, che l’Ulisse di Saba insegna a solcare…