“Anche se non ce ne accorgiamo noi

tendiamo le mani verso gli altri:

abbiamo bisogno che qualcuno ce le stringa.

L’accoglienza dell’altro è un varco,

una possibilità da attraversare,

speranza di un’esistenza bella

nonché desiderio di ogni persona.”

Don Geremia Acri

Riceviamo e pubblichiamo:

Come Comunità “Migrantesliberi”, operante in questo lembo di terra, proviamo nel nostro piccolo a costruire una cultura che non ha colore, ma ha voce, la voce di uomini donne e bambini che gridano aiuto e che quotidianamente, nonostante le innumerevoli difficoltà, sosteniamo e difendiamo da ingiustizie e soprusi, con il vivo desiderio di riscattare la loro dignità con atto vitale, non con la ribalta mediatica, ma nell’anonimo silenzio del fare.

Le tavole del Calendario “In Bianco&Nero” rappresentano un racconto di immagini che colgono l’amore, il lavoro, l’amicizia, il gioco, l’attesa e la preghiera di un gruppo di persone, che fanno del servizio all’altro il loro credo.

Sono un progetto promosso dalla Comunità “Migrantesliberi”, operante nella Città di Andria e territorio della Provincia Barletta-Andria-Trani, nell’ambito del Servizio di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) “Come.Te”, presso la Casa di Accoglienza “Santa Croce-Rosario Livatino”, bene confiscato alla criminalità.

Il calendario è stato ideato dall’agenzia MediaE20 con fotografie di Sabino Liso e Raffaele Alicino e grafica di Giuseppe Rella.

La lente fotografica consente di mostrare la simultaneità del bianco e del nero, che non possono stemperarsi se volti, mani e cuori non si mescolano per la realizzazione di un pantone umano, dove saperi e costumi differenti possono originare un cambiamento antropico, sociale, sano e bello da vivere.

L’obiettivo della Comunità “Migrantesliberi” è toccare i tessuti sociali di questo tempo storico-culturale e contaminarli con i colori della verità che sono il bianco e il nero, con le gradazioni colorate, che ne scaturiscono per il riscatto di vite dimenticate, abusate e rifiutate.

Nel lento scorrere dei giorni e dei mesi di questo nuovo anno 2017 l’invito a scorgere nel Kronos il Kairòs, nel tempo sequenziale e cronologico il momento giusto e opportuno, bello e supremo.

La distribuzione del calendario avverrà tramite gli operatori delle case di accoglienza e il ricavato verrà utilizzato per acquistare materiale didattico per la Casa circondariale di Trani, da mettere a disposizione dei figli dei detenuti durante i colloqui familiari.

Chiunque voglia il Calendario “In Bianco&Nero” può rivolgersi presso Via Spagnoletti, 59 o tramite i seguenti contatti:

email: [email protected]

Antonio Tucci: 331/5350133

Saverio Colasuonno: 389/1764748


FonteSabino Liso e Raffaele Alicino
Articolo precedenteIN THAILANDIA: IL TEMPIO BIANCO DI CHIANG RAI
Articolo successivoIl suicidio di Lucrezia, la nascita della Repubblica
Chi siamo? Gente assetata di conoscenza. La nostra sete affonda le radici nella propria terra, ma stende il proprio orizzonte oltre le Colonne d’Ercole.Perché Odysseo? Perché siamo stanchi dei luoghi comuni, di chi si piange addosso, di chi dice che tanto non succede mai niente.Come? I nostri “marinai/autori” sono viaggiatori. Navigano in internet ed esplorano il mondo. Sono navigatori d’esperienza ed esperti navigatori. Non ci parlano degli USA, della Cina, dell’Europa che hanno imparato dai libri. Ci parlano dell’Europa, della Cina, degli USA in cui vivono. Ci portano la loro esperienza e la loro professionalità. Sono espressioni d’eccellenza del nostro territorio e lo interconnettono con il mondo.A chi ci rivolgiamo? Ci interessa tutto ciò che è scoperta. Ciò che ci parla dell’uomo e della sua terra. I nostri lettori sono persone curiose, proprio come noi. Pensano positivo e agiscono come pensano.Amano la loro terra, ma non la vivono come una prigione.Amano la loro terra, ma preferiscono quella di Nessuno, che l’Ulisse di Saba insegna a solcare…