Ognuno di noi è lì che prepara il suo zaino per la scuola, per il lavoro, la gestione della casa, l’attenzione alla famiglia, l’amore…

Ebbene sì l’inizio del nuovo ciclo è giunto, si riprende con i ritmi veloci, gli impegni e le frenesie costanti.

L’estate giunta al termine segna l’inizio di tante cose, vecchie, nuove, in cambiamento, chiusure, aperture, un movimento. Mutamenti esterni, abitudini, routine, orari e revisioni interne, dinamiche, schemi, progetti, bisogni, esigenze.

Questo ‘cambio’ di pelle, colore, marcia…può scombussolare, è destabilizzante ri-partire, bisogna ri-trovare un nuovo equilibrio, un centro in quel caos che la pausa ha fatto dimenticare. È un periodo di adattamento ad uno stato delle cose che si trasforma e continuerà a trasformarsi nella sua eccitante imprevedibilità.

Come in ogni viaggio, prima della partenza, si fa ordine, pulizia, chiarezza su quel che serve e quel che è inutile. Si fa un programma di massima, una scaletta, si definisce un’organizzazione, si trova insomma un modo per tenere a bada l’ansia, trasformarla. E con lei quella mania di certezza e perfezione che in fondo non esiste.

Ognuno di noi è lì che prepara il suo zaino per la scuola, per il lavoro, la gestione della casa, l’attenzione alla famiglia, l’amore.

Come sarà questo anno, cosa ci porterà questo nuovo viaggio. Chi può dirlo, si va, si parte, ciascuno il suo percorso, con i propri pesi, sostegni e i necessari rifornimenti. Ciascuno col proprio passo, ora lento, poi veloce, le soste, i cambi di strada, le direzioni, si camminerà col sole, il vento, la pioggia, sicuramente si rimarrà sorpresi e meravigliati dall’accadere della Vita. Che scompiglia, rivoluziona facendo cadere ogni fondatezza di perfezione, progettualità, aspettative, pensieri, pre-occupazioni…inutili, la vita è in cambiamento, un continuo divenire.

Dunque iniziare è quel che conta, fare, creare, scegliere, agire, conoscere, osservare, dire, sentire, ascoltare. Vivere, essere dentro la Vita, nel suo Cuore, presente a sé e al mondo circostante. Sarà divertente affrontare questo tempo così, con consapevole leggerezza e procedere a passo di danza nell’accoglienza di quello che è, sempre e comunque Grati…

Buon Inizio Amici e Amiche

Col Cuore Annalisa


FontePhoto credits: Annalisa Lullo
Articolo precedenteGli undici di via Corelli
Articolo successivoViolenza ostetrica: parliamone…
Annalisa Lullo
Ciao sono Annalisa giornalista ed esperta di comunicazione e mediazione culturale. Collaboro da anni con la Rai, redazione e collaborazione ai testi. Mi occupo di cultura, sociale, benessere della persona e di tanto altro. Scrivo per magazine on-line e quotidiani locali. Sono una persona curiosa ed un’attenta osservatrice di tutto quello che mi circonda, è la quotidianità e l’emotività che fanno di me una ‘scrittrice di pancia’. Scrivere per me è vitale, uno sfogo, un sostegno, un modo per esprimere la mia interiorità, sensazioni, emozioni di ogni giorno…che spesso e volentieri condividerò con voi. Buona Vita