Mobilità leggera ed energia, attraverso la ricerca e le nuove tecnologie

Un nuovo, importante accordo di collaborazione triennale, è stato sottoscritto nei giorni scorsi dal Politecnico di Bari con le società del Gruppo tedesco Bosch, con sede a Modugno. L’intesa, che potrà essere rinnovata ulteriormente per altri tre anni, punta ad individuare progetti comuni, nuove aree di ricerche e di innovazione di processi, sviluppo di  tecnologie e prodotti, ma anche l’individuazione di un più facile accesso al finanziamento pubblico (regionale, nazionale, europeo). Particolare attenzione sarà dedicata allo sviluppo di sistemi innovativi e nuove architetture per applicazioni nell’ambito della mobilità leggera sostenibile ma anche connettività, sensoristica, elettrificazione, Iot e combustibili alternativi. Su quest’ultimo ambito, vale la pena ricordare come il Gruppo Bosch è impegnato anche a Bari nella realizzazione del progetto “e-bike”, che contribuisce alla realizzazione di pezzi di motore per e-bike a livello mondiale.

Una sinergia che si rafforza, dunque quella tra Poliba ed il Gruppo Bosch, fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Presente in Italia dal 1904, il Gruppo tedesco, con i suoi 6 mila collaboratori nelle21 società presenti in 10 sedi con 4 centri di ricerca nel Belpaese, ha conseguito nel 2020 un fatturato di 2 miliardi di euro, solo in Italia. Le società del Gruppo Bosch di Bari, con questo accordo potranno contribuire all’attività didattica del Politecnico con la diretta partecipazione per l’erogazione di attività integrative quali tesi di laurea, tirocini formativi, stage.

Il rinnovo dell’accordo con le aziende del Gruppo Bosch di Bari – sottolinea il prof. Francesco Cupertino, Rettore del Politecnico di Bari- conferma la qualità del lavoro di ricerca svolto in partnership in questi anni e offre nuove opportunità di sviluppo grazie anche alle prospettive che offrirà l’attuazione del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). La mobilità sostenibile, ma anche l’utilizzo dell’energia per la mobilità, saranno punti fondamentali su cui si baserà la politica del Politecnico nei prossimi anni. A tale attività si unirà quella formativa dedicata ai nostri studenti. Ciò, nell’insieme, costituirà un importante investimento non solo per il Politecnico, ma anche per le aziende del territorio di prestigio come Bosch che collaboreranno con il nostro ateneo”.

“Il rapporto con il Politecnico –ha quindi aggiunto l’ing. Antonio Arvizzigno, General Manager, “Centro Studi Componenti per Veicoli S.p.A” –  Boschè stato sempre un fiore all’occhiello per noi della Bosch di Bari perché ci ha sempre dato la possibilità  di avere rapporti di alto livello e di assumere ingegneri molto qualificati e aggiornati. In questo momento particolare, per noi, la firma di questo accordo assume particolare importanza: è un momento di grossa trasformazione, in cui le tante competenze accumulate hanno bisogno di essere utilizzate in modo corretto e aggiornate. E’ un momento anche di disorientamento dei mercati ma anche di alta competizione. E’ quanto mai opportuno aumentare le sinergie con il Politecnico a cui siamo grati per aver voluto siglare questo accordo”.


Articolo precedenteLeopolda show!
Articolo successivoL’attimo fuggito
Nato a Bari nel 2003, vive e frequenta il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” a Bisceglie. Si definisce un amante delle materie scientifiche, pratica il calcio amatoriale e l’attività fisica e tifa per il Milan, per il quale nutre una autentica venerazione. Ama il mare e la campagna, il buon cibo e la vita all’aria aperta. Musicalmente preferisce ascoltare brani italiani, in special modo quelli di Ultimo e Tommaso Paradiso, ma ascolta anche brani stranieri, come quelli di Shawn Mendes e Bruno Mars. Non rinuncia mai ad una serata in compagnia di amici, specie se sono quelli con i quali è facile parlare di sport ma anche di altri piaceri come quelli de la bonne vie. Desidera viaggiare e visitare in particolare le città d’arte. Scrive per esternare le sue passioni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.