La multinazionale giapponese punta sulla complementarietà con il Politecnico di Bari. Possibili 150 assunzioni entro il primo anno

Fermare la fuga dei cervelli si può e lo si deve fare per non depauperare un territorio delle sue potenzialità. Il Poliba e il colosso giapponese, NTT DATA (gruppo NTT, Nippon Telegraph and Telephone), hanno avviato ufficialmente un percorso di collaborazione scientifica nel quale le attività di studio, analisi e ricerca condotte dal Politecnico potranno integrare le corrispondenti attività e servizi erogati dalla Società nipponica. Si tratta di un primo passo che arriva dopo tre anni di lavoro con un programma ricco di iniziative per contribuire a trasformare Bari in un polo innovativo d’eccellenza sul panorama internazionale.

Un’alleanza strategica che fa dire agli addetti ai lavori che la rivoluzione digitale è qui, in Puglia, in corso, complice il Politecnico di Bari. L’accordo triennale, rinnovabile, risponde alla volontà della multinazionale del Sol Levante di valorizzare la ricerca accademica sul territorio e ridurre il gap esistente tra mondo della scuola e mercato del lavoro. Ed il Poliba oltre al nuovo corso di Laurea Magistrale in Ingegneria della Trasformazione Digitale ha già previsto l’aumento dei posti disponibili per i corsi di Ingegneria Informatica.

Per i non addetti ai lavori, NTT DATA Italia SpA, è parte della multinazionale giapponese NTT DATA, uno dei principali player a livello mondiale nell’ambito della consulenza e dei servizi IT. Digitale, Consulenza, Cyber Security e System Integration sono solo alcune delle principali linee di business. NTT DATA conta una presenza globale in oltre 50 paesi, 140.000 professionisti.

Le forme di collaborazione dell’alleanza scientifica, Poliba-NTT DATA Italia SpA  – e scritto nell’accordo sottoscritto da Francesco Cupertino, Rettore del Politecnico e da Luca Isetta, Chief Operating Officer di NTT DATA Italia, alla presenza del vice Sindaco di Bari, Eugenio Di Sciascio.- avranno ad oggetto, in particolare, la trasformazione digitale delle aziende, attraverso un uso sempre più estensivo delle nuove tecnologie. Ciò permetterà il ridisegno dei processi aziendali e un percorso di aggiornamento e cambiamento delle capacità professionali del personale che opera nell’impresa mediante lo sviluppo di nuove competenze digitali.

L’iniziativa si sviluppa parallelamente all’apertura dei nuovi uffici di Bari di NTT Data Italia e si inserisce nel vasto programma di investimenti previsti dall’azienda, con l’obiettivo di far diventare il capoluogo pugliese un polo innovativo all’interno del gruppo giapponese, favorendo al contempo la creazione di nuovi posti di lavoro (fino a 150 assunzioni nel primo anno).

Gli ambiti principali della collaborazione saranno: Cloud Native Technology, Cybersecurity, Data Intelligence e Intelligence Automation, IoT, Blockchain, HyperAutomation, Opensource, Integration Platform, Customer Relationship management, Digital Supply Chain e Enterprise Resource Planning.

Tale collaborazione sarà sostenuta anche attraverso l’attribuzione di tesi di laurea, borse di studio. Sono previste iniziative di sperimentazione e casi pilota, incluse commesse di ricerca, la partecipazione congiunta a programmi di ricerca nazionali e/o internazionali.

NTT Data si renderà disponibile per attività quali: svolgimento di tirocini a favore di studenti e/o neolaureati dell’Ateneo; l’organizzazione di visite e stage didattici indirizzati agli studenti; l’organizzazione di conferenze e seminari; lo svolgimento di corsi post-lauream d’interesse della Società erogati dall’Ateneo presso la sede decentrata di NTT Data Italia S.p.A. e non da ultimi il finanziamento di assegni di ricerca per corsi di dottorato di ricerca erogati dall’Ateneo su temi concordati.


Articolo precedenteUna parola ruminata
Articolo successivoImre Nagy, un profeta ancora scomodo
Nato a Bari nel 2003, vive e frequenta il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” a Bisceglie. Si definisce un amante delle materie scientifiche, pratica il calcio amatoriale e l’attività fisica e tifa per il Milan, per il quale nutre una autentica venerazione. Ama il mare e la campagna, il buon cibo e la vita all’aria aperta. Musicalmente preferisce ascoltare brani italiani, in special modo quelli di Ultimo e Tommaso Paradiso, ma ascolta anche brani stranieri, come quelli di Shawn Mendes e Bruno Mars. Non rinuncia mai ad una serata in compagnia di amici, specie se sono quelli con i quali è facile parlare di sport ma anche di altri piaceri come quelli de la bonne vie. Desidera viaggiare e visitare in particolare le città d’arte. Scrive per esternare le sue passioni.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.