Riceviamo e pubblichiamo:

Il CPIA BAT “Gino Strada” si apre all’Europa grazie alla partecipazione al Consorzio di mobilità Erasmus+. che vede come scuolacapofila l’IPSSEC “Adriano Olivetti”.

Il primo passo è stato accogliere la visita della prof.ssa Renata Cumino, dirigente scolastico della “Adriano Olivetti”, con la quale è stato realizzato un ricco programma di appuntamenti:

  • Venerdì 18 marzo, ore 12:30/13:30: Il programma ERASMUS+, pratiche amministrative e gestionali (formazione rivolta al personale di segreteria del CPIA BAT);
  • Venerdì 18 marzo, ore 16:00/18:00: Il programma ERASMUS+, viaggiare, crescere, formarsi in Europa: le opportunità per l’IDA (incontro in auditorium con i corsisti della sede di Andria e in remoto con i corsisti di tutte le altre sedi della BAT);
  • Sabato 10 marzo, intera giornata: Alla scoperta delle perle della BAT (visita del territorio provinciale);
  • Lunedì 21 marzo, ore 9:00/12:30: L’accreditamento nel nuovo programma ERASMUS+: un’opportunità di crescita e di cambiamento anche nel settore dell’Educazione degli Adulti
    • Prima sessione, ore 9:00/11:00: formazione rivolta al collegio docenti
    • Seconda sessione, ore 11:30/12:30: incontro informativo con i rappresentanti degli enti locali e delle agenzie del terzo settore.

La dirigente Cumino ha spiegato: «Grazie alla progettualità messa in campo, al nostro consorzio, e dunque anche al CPIA BAT, saranno offerti l’opportunità di migliorare le competenze linguistiche in inglese, percorsi di formazione alla cultura green ed ecosostenibile, percorsi atti a favorire inclusione e pari opportunità, percorsi di internazionalizzazione delle istituzioni scolastiche coinvolte nell’Accreditamento».

Il dirigente scolastico Paolo Farina dichiara: «Sono profondamente grato alla dirigente Cumino per il bagaglio umano e professionale che ha voluto mettere a servizio della nostra comunità scolastica. Credo fortemente che l’Istruzione degli Adulti segni un futuro per il nostro Paese e per l’Europa. Chi frequenta il CPIA BAT “Gino Strada” deve legittimamente attendersi un’istruzione pubblica di qualità, al pari delle scuole diurne, e l’internalizzazione dell’offerta formativa del nostro Istituto va esattamente in questa direzione».

Il consorzio permetterà di usufruire della mobilità Erasmus+ per sette anni, a partire dal prossimo anno scolastico. Già ad ottobre la prima mobilità: 10 studenti e due docenti si recheranno in visita, per una settimana, a Patrasso. Sempre nel prossimo anno scolastico saranno offerti 5 corsi di formazione all’estero per altrettanti docenti del CPIA BAT “Gino Strada”.

ERASMUS+ Accreditamento Settore Educazione degli Adulti

Codice progetto: 2021-1-IT02-KA121-EDA-000005252

CUP: H59J21007980006


Articolo precedenteDisattivazione su superfici da contatto del virus del SARS-CoV-2 grazie ad uno specifico materiale
Articolo successivoLa tragedia del tutto e subito
Chi siamo? Gente assetata di conoscenza. La nostra sete affonda le radici nella propria terra, ma stende il proprio orizzonte oltre le Colonne d’Ercole.Perché Odysseo? Perché siamo stanchi dei luoghi comuni, di chi si piange addosso, di chi dice che tanto non succede mai niente.Come? I nostri “marinai/autori” sono viaggiatori. Navigano in internet ed esplorano il mondo. Sono navigatori d’esperienza ed esperti navigatori. Non ci parlano degli USA, della Cina, dell’Europa che hanno imparato dai libri. Ci parlano dell’Europa, della Cina, degli USA in cui vivono. Ci portano la loro esperienza e la loro professionalità. Sono espressioni d’eccellenza del nostro territorio e lo interconnettono con il mondo.A chi ci rivolgiamo? Ci interessa tutto ciò che è scoperta. Ciò che ci parla dell’uomo e della sua terra. I nostri lettori sono persone curiose, proprio come noi. Pensano positivo e agiscono come pensano.Amano la loro terra, ma non la vivono come una prigione.Amano la loro terra, ma preferiscono quella di Nessuno, che l’Ulisse di Saba insegna a solcare…

1 COMMENTO

  1. Che meraviglia. Il CPIA “Gino Strada” non solo una scuola, ma una grande ricchezza nel territorio della Bat. Ad maiora!!!

Comments are closed.