Tra le personalità del panorama regionale e nazionale premiate per essersi distinte in ambito culturale e sociale, nella promozione delle radici del proprio territorio, spicca il nome di Mario Mucci, imprenditore dell’omonima storica azienda di confetti andriese, insignito con la “Margherita d’Oro 2022 – Petali di Legalità”, un riconoscimento alla dedizione lavorativa, nel rispetto del Bene Comune, avendo cura del prossimo

Ciao, Mario. Cosa significa per te aver ricevuto il premio “Margherita d’Oro 2022 – Petali di Legalità”?

Anzitutto un grande onore e altrettanta emozione. Il tema petali di legalità mi è molto piaciuto, in quanto premia la vita mia personale, della mia famiglia, come quella aziendale, che mi onoro rappresentare nella qualità di amministratore, alla quale ho dedicato con passione ed onestà l’intera mia esistenza e che continuerà sino a quando il buon Dio me lo consentirà. Il premio Margherita d’Oro conferitomi, l’ho dedicato esclusivamente alla famiglia Mucci e a tutti i nostri bravi Collaboratori.

Quanto credi possa risultare difficile, al Sud, promuovere l’imprenditoria difendendo la legalità?

A mio avviso determinati valori non hanno confini geografici, ma sono legati al cuore di ciascuna persona. Nelle attività lavorative dell’imprenditoria o di qualsiasi altro ambito è importante che i buoni propositi si esprimano condividendo, operando per il Bene Comune, ma essi devono essere ben radicati nel proprio DNA. Certo, non è assolutamente facile rimanere ben saldi ai propri principi, sappiamo bene che lo spirito è pronto ma la carne è debole, cedere alle tentazioni che il mondo propone è molto facile. A questi importanti valori andrebbero educati, a mio modesto avviso, i bambini sin dai primi anni, dalla più tenera età, poi con la vita scolare, al fine di creare un mondo più sensibile alla prossimità e non soltanto al soddisfacimento dei propri interessi.

Cosa erediti da papà Giovanni e qual è la mission del confetto?

La grande eredità ricevuta dal mio papà Giovanni e mamma Michelina, ai quali devo moltissimo e ai quali ero legatissimo, si è rivelata nella straordinaria Passione-Amore verso questo lavoro, che unitamente a quei valori fondamentali della vita quali l’onestà, rettitudine, serietà, rispetto verso il prossimo, solidarietà concreta per i meno fortunati, hanno riversato nei figli, stimolandoli e incoraggiandoli. Quanto ho ereditato è stato sicuramente il motore che muove ancora oggi il tutto. Valori che a mia volta ho “trasfuso”, mi piace particolarmente usare questo verbo in quanto esprime al meglio questo sentimento, ai miei diletti figli Loredana, Cristian e Manuela, che con grande senso di responsabilità, impegno e passione hanno accolto, proseguendo sulle orme tracciate, sfidando ogni difficoltà, per continuare ad assicurare dignità e valore alla lunga e dolce storia Mucci. La Mission dei Confetti Mucci rimane, come da sempre, la qualità senza compromessi, grazie alla quotidiana ricerca, al top delle materie prime utilizzate e all’amore nell’artigianale lavorazione che li rende “semplicemente unici”, come recita il nostro slogan. I Confetti Mucci devono essere belli, buoni ed eccellenti sotto l’importante aspetto salutistico, mantenendo fede alle antiche ricette.

Il tuo sogno nel cassetto?

Il mio sogno nel cassetto, difficilmente realizzabile, sarebbe quello di poter riportare la produzione Mucci nella nostra amata Andria, dove tutto è nato grazie ai miei avi, creando un opificio stile Liberty.


Articolo precedenteIl diritto alla terra promessa (Paradiso XX)
Articolo successivo8 anni e non sentirli!
Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Puglia, ho iniziato a raccontare avventure che abbattono le barriere della disabilità, muri che ci allontanano gli uni dagli altri, impedendoci di migrare verso un sogno profumato di accoglienza e umanità. Da Occidente ad Oriente, da Orban a Trump, prosa e poesia si uniscono in un messaggio di pace e, soprattutto, d'amore, quello che mi lega ai miei "25 lettori", alla mia famiglia, alla voglia di sentirmi libero pensatore in un mondo che non abbiamo scelto ma che tutti abbiamo il dovere di migliorare.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.