Un test diagnostico in vitro di tipo sia quantitativo che semiquantitivo

Nella vita quotidiana, la scienza diventa sempre più fondamentale per vivere in maniera serena ed in sicurezza. D’altro canto, è noto che la scienza è in continua evoluzione ed una precisa dimostrazione di questa affermazione è l’ALEX Test, nel campo allergologico.

L’Allergy Explorer (ALEX) è un test diagnostico in vitro quantitativo per il dosaggio delle IgE allergenespecifiche (sIgE) ed un test diagnostico in vitro semi-quantitativo per misurare la concentrazione delle IgE totali (tIgE) nel siero o nel plasma umano.

L’intera procedura d’analisi allergologica ALEX è certificata CE-IVD.

In sostanza questo test permette di valutare circa 300 allergeni ed è in grado di investigare sulla predisposizione del sistema immunitario di un determinato paziente a reagire nei confronti di sostanze normalmente innocue. Infatti, sulla base della composizione dei pannelli degli estratti allergenici e degli allergeni molecolari, il test porta ad un quadro quasi completo della sensibilizzazione di ogni paziente a determinate sostanze.

Le immunoglobuline IgE sono coinvolte nelle fasi iniziali delle reazioni allergiche; la ricerca delle singole IgE specifiche dovrebbe essere preceduta da una accurata anamnesi volta ad individuare le modalità di contatto (inalante, alimentare, da contatto) e la famiglia allergenica coinvolta (es. graminacee, alberi, muffe etc).

Le allergie, che vanno sempre più aumentando nella popolazione umana, arrecano particolari disturbi quali: rinite (prurito, starnuti), asma (tosse, difficoltà respiratoria), congiuntivite (prurito agli occhi, lacrimazione), sintomi a carico della cute (prurito, orticaria), sintomi gastrointestinali (vomito, diarrea, dolori addominali), edema della glottide e shock anafilattico (importante difficoltà respiratoria, ipotensione, malessere, perdita di conoscenza).

Tali disturbi sono tutti rilevanti, in particolar modo gli ultimi due, motivo per il quale è importante non sottovalutare qualsiasi tipo di allergia e prestare attenzione ad ogni tipo di sintomo dei suddetti disturbi che possano manifestarsi.

Per effettuare il test è sufficiente, come accennato, un semplice prelievo di sangue del paziente.

Nello specifico, l’ALEX è un dosaggio immunologico su fase solida: gli estratti allergenici o gli allergeni molecolari, che sono legati a nano-particelle, sono depositati in maniera sistematica su una fase solida, andando a formare un array macroscopico.

Inoltre il protocollo di dosaggio ALEX integra un potente inibitore CCD (Determinanti crossreattivi dei carboidrati) durante l’incubazione del siero, rendendo così più chiari i risultati per le IgE specifiche. Queste modalità e termini scientifici per evidenziare che in questa maniera, si permette di rendere più facile l’interpretazione dei pazienti positivi ai CCD. Il campione viene poi analizzato attraverso uno specifico dispositivo.

Le reazioni allergiche sono reazioni di ipersensibilità di tipo I e sono mediate da anticorpi che appartengono alla classe IgE delle immunoglobuline.

Dopo l’esposizione a specifici allergeni, il rilascio IgE, mediato di istamina e di altri mediatori da parte dei mastociti e dei basofili può dare adito a manifestazioni cliniche quali asma, rino-congiuntivite allergica, eczema atopico e sintomi gastro-intestinali.

I mastociti sono cellule contenenti particolari granuli che vengono rilasciati all’esterno, al presentarsi di una situazione infiammatoria; i basofili sono invece dei globuli bianchi piuttosto rari nel circolo ematico che rilasciano sostanze chimiche (tra le quali l’istamina) coinvolte nella risposta allergica ed immunitaria.

Il test ALEX ha la finalità di supportare la diagnosi delle malattie allergiche in combinazione con altri risultati diagnostici come l’anamnesi e la storia clinica del paziente.

Oltre ad identificare la fonte dell’allergene sensibilizzante, ALEX fornisce una versione ad alta risoluzione del profilo delle IgE, al fine di preservare ogni essere umano da tutto ciò che può causargli gli effetti delle allergie.


Fontehttps://pixabay.com/fr/photos/allergie-médicaux-allergique-1738191/
Articolo precedenteQualquadra non cosa
Articolo successivoV di viaggio
Francesco Maria Cassano
Nato a Bari nel 2003, vive e frequenta il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” a Bisceglie. Si definisce un amante delle materie scientifiche, pratica il calcio amatoriale e l’attività fisica e tifa per il Milan, per il quale nutre una autentica venerazione. Ama il mare e la campagna, il buon cibo e la vita all’aria aperta. Musicalmente preferisce ascoltare brani italiani, in special modo quelli di Ultimo e Tommaso Paradiso, ma ascolta anche brani stranieri, come quelli di Shawn Mendes e Bruno Mars. Non rinuncia mai ad una serata in compagnia di amici, specie se sono quelli con i quali è facile parlare di sport ma anche di belle ragazze e di altri piaceri come quelli de la bonne vie. Desidera viaggiare e visitare in particolare le città d’arte. Scrive per esternare le sue passioni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.