Un evento straordinario, martedì 9 agosto, ad Andria. Ingresso libero, ma su prenotazione

Non si ferma il cammino dei “Cento caffè di carta”.

Questa volta saranno accompagnati da un’apericena gentilmente offerta da Radicus, il polo culturale che ospiterà il prossimo appuntamento coi “Caffè”, previsto per martedì 9 agosto, con inizio alle ore 20, in contrada “Monachelle”, ad Andria.

Giovanni Fucci, padrone di casa, e Sabino Zinni dialogheranno con l’autore Paolo Farina con toni ora seri, ora faceti, un po’ come tre amici che sorseggiano un caffè e riflettono su se stessi e il mondo.

Sarà l’occasione per il debutto ufficiale del polo culturale Radicus che, nella sua semplicità e spontaneità, si propone come una struttura che vuole accogliere le varie espressioni del mondo artistico ed esperienziale.

Radicus è infatti pensato come uno spazio dedicato a chi non smette di porsi delle domande…

La struttura ospita una quercia di 150 anni che a sua volta ospita 80.000 api da miele: si è voluto prendere esempio della natura ed ecco l’origine del nome “Radicus”.

5 sono i principi chiave, 5 le radici del polo culturale Radicus: poesia, arte, cultura, amore e cibo.

Per offrire un qualcosa di nuovo, una ristorazione dell’Anima.

L’EVENTO DEL 9 AGOSTO È A INGRESSO LIBERO, MA SU PRENOTAZIONE, TELEFONANDO AL NUMERO: 3205315314.


Articolo precedentePer Alika, martire
Articolo successivoIl far tesoro del dono delle relazioni
Chi siamo? Gente assetata di conoscenza. La nostra sete affonda le radici nella propria terra, ma stende il proprio orizzonte oltre le Colonne d’Ercole.Perché Odysseo? Perché siamo stanchi dei luoghi comuni, di chi si piange addosso, di chi dice che tanto non succede mai niente.Come? I nostri “marinai/autori” sono viaggiatori. Navigano in internet ed esplorano il mondo. Sono navigatori d’esperienza ed esperti navigatori. Non ci parlano degli USA, della Cina, dell’Europa che hanno imparato dai libri. Ci parlano dell’Europa, della Cina, degli USA in cui vivono. Ci portano la loro esperienza e la loro professionalità. Sono espressioni d’eccellenza del nostro territorio e lo interconnettono con il mondo.A chi ci rivolgiamo? Ci interessa tutto ciò che è scoperta. Ciò che ci parla dell’uomo e della sua terra. I nostri lettori sono persone curiose, proprio come noi. Pensano positivo e agiscono come pensano.Amano la loro terra, ma non la vivono come una prigione.Amano la loro terra, ma preferiscono quella di Nessuno, che l’Ulisse di Saba insegna a solcare…

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.