La bonita delle Baleari!

Baie da sogno, acque cristalline, spiagge caraibiche…non serve cercarle lontano; nel Mediterraneo c’è una piccola isola dove la natura incontaminata la fa da padrona: Formentera, l’isola ricca di bellezze naturali e tradizioni autentiche.
Priva di scalo aeroportuale, è raggiungibile via mare dalla vicina Ibiza in circa mezz’ora.
Dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 1999, il Parco naturale di Ses Salines ti permetterà di entrare in stretto contatto con il paesaggio; qui risiede, sul fondo del mare, la Poseidonia Oceanica. Spesso scambiata per un’alga, è probabilmente considerata la pianta più importante dell’ecosistema marino.
È un depuratore naturale: contribuisce a mantenere l’acqua più pulita e a proteggere le spiagge dall’erosione; infatti la purezza e la trasparenza delle acque di Formentera è principalmente data dalla sua
presenza.
L’isola offre spiagge incontaminate, selvagge ed inaccessibili; tra le più belle troviamo Ses Illetes e Levante.
Estesa su una lunga lingua di sabbia bianchissima, ubicata all’interno del Parco Naturale di Ses Salines, Ses Illetes rientra tra le spiagge più belle al mondo. Ti colpirà per le sue acque turchesi, la sabbia sottile e bianca come borotalco; le sfumature rosa date dalla polvere di corallo. L’accesso in moto o in auto, comporterà il pagamento di una tassa.
La presenza di isolotti che si estendono lungo questa costa, contribuiscono a rendere il paesaggio ancora più suggestivo.
Durante l’alta stagione, il mio consiglio, è quella di raggiungerla nelle prime ore del mattino poiché l’ingresso è a numero chiuso; invece nei mesi di giugno e settembre c’è sicuramente meno affluenza.
La spiaggia di Levante, rivolta verso est sul lato opposto di Ses Illetes, è meno affollata e più esposta ai venti.
Generalmente è scelta dai naturisti e da chi desidera la tranquillità; qui è possibile affittare ombrelloni ed amache.
Vi colpirà per il suo aspetto selvaggio.
Sarà il vento a guidarvi: se da un lato il mare sarà increspato, dall’altro sarà calmo.
Di certo, Illetes e Levante, vi garantiranno un mare da sogno.
Es Pujols è considerato il cuore pulsante dell’isola; è animata a tutte le ore del giorno!
La sua incantevole spiaggia è molto frequentata perché vicina al centro cittadino; quando avrete voglia di fare una pausa dal sole, troverete tutto ciò che potrà servirvi a pochi metri dalla spiaggia.
Qui si concentrano moltissimi ristoranti, boutique di moda e bancarelle del mercato hippy che vendono, sulla strada principale, vestiti, gioielli e souvenir.
Il ritmo rilassato ed elegante di questa cittadina vi incanterà. Di sera avrete l’imbarazzo della scelta: la proposta di locali, ristoranti e discoteche è davvero ampia.
A Formentera il tramonto è considerato un rito, la gente si riversa sulle spiagge e si gode il bellissimo momento con un cocktail acquistato in uno dei tipici chiringuitos diffusi sull’isola.
I colori magici del sole che scompare dietro l’orizzonte; l’atmosfera rilassata con la musica live di sottofondo, faranno da cornice al vostro momento.
Un’esperienza che porterete sicuramente nel cuore.
Ricchi di storia e fascino, i fari sono da sempre considerati dei luoghi magici. L’isola ne ospita tre, ubicati strategicamente alle estremità dell’isola e costruiti come torri di avvistamento per segnalare le incursioni in mare.
Uno dei luoghi più incredibili per ammirare il tramonto è il Faro di Es Cap de Barbaria.
Vi troverete davanti ad un paesaggio roccioso di incredibile bellezza, probabilmente il più fotografato di tutta l’isola.
Il silenzio che regna in questo luogo vi donerà un senso di pace e di serenità.
Cala Saona, ubicata sul lato occidentale dell’isola, spicca tra le scogliere di roccia rossa. Il paesaggio suggestivo ed il mare turchese doneranno, all’ora del tramonto, splendidi giochi di luce e colore.
L’isola è ben servita dagli autobus locali, ma se si desidera essere più autonomi, è consigliato noleggiare uno scooter o girarla in bici; ci sono moltissimi percorsi ciclabili e circuiti verdi, sentieri che vi permetteranno di accedere a luoghi non rilevabili dalle strade.
Potrete vedere l’isola da un’altra angolazione e conoscere, in modo più rispettoso, la Formentera autentica e genuina.
Tra le località da visitare non dovrete assolutamente perdere il suo capoluogo, Sant Francesc Xavier, dalle casette bianche e dall’atmosfera vivace ma tranquilla.
Attorno alla piazza de la Costitució e alla sua chiesa dalle origini molto antiche, si sviluppano la maggior parte delle attività del capoluogo: ristoranti, negozi e le tipiche botteghe.
Soggiornare a Playa Migjron, sul versante meridionale dell’isola, ha significato godere della natura incontaminata; ciò che più stupisce e che distingue Formentera dalle altre isole, è l’assenza di costruzioni
lungo la maggior parte delle coste.
Playa Migjron è la spiaggia più estesa di tutta l’isola, circa 6 chilometri, ed abbraccia più spiagge ubicate lungo questo tratto di costa.
Dal litorale variegato, ricco di insenature rocciose alternate a calette di sabbia dorata, offre moltissime opportunità di divertimento e svago; sarà il luogo perfetto per godersi il tramonto in uno dei chirunguitos distribuiti sulle spiagge.
Amata dagli hippie di tutto il mondo sin dagli anni sessanta, Formentera è l’isola che ha permesso a questa comunità di esprimersi al meglio; lontana dai ritmi frenetici della vita occidentale, nel rispetto della natura e della semplicità. L’insediamento hippie ha segnato la sua personalità, lasciando un’eredità che ancora oggi si
respira nei mercatini (famoso il mercatino di la Mola); nelle divertenti feste “Flower Power” e tra le viuzze di Sant Francesc.
Questo eden delle Baleari cattura i sensi… il suo mare turchese, i tramonti infuocati e la natura lussureggiante ti lasceranno senza parole.
Soprannominata la “Isla Bonita” sarà impossibile non amarla; sì perché chi va a Formentera per la prima volta, difficilmente non ci ritorna.


LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here