Il verbo fiorire non si coniuga solo sulla terra.

La vita non ha una grammatica, è disordine casuale.

I disegni e i segni più belli non hanno geometrie, solo spazi da riempire.

Sulle pareti della tua parrocchia sono cresciuti degli alberi coi rami pieni di frutti, più di quanti ne abbiano in realtà; finalmente quel bianco che copriva tutto, che nascondeva è meno squallido.

In quale luogo strano cerchiamo i miracoli? Senza andare lontano, un miracolo è la fantasia dei tuoi ragazzi.

Le mani sporche di vernice non vanno confessate.

Chi cerca peccati guardasse il cemento: una tomba.

La ricchezza è le scarpe di chi vuol girare il mondo ma non lo fa perché nessuno ce li porta.

Tu eri tra i poveri l’unico vero povero.

La tua voce educata tra le bestemmie.

Dio da qualche parte ha fermato il treno e qualcuno è sceso qualcuno è salito.

Le strade sono sporche. I rifiuti di noi tutti, quel non fare il bene che diventa male, l’amore defecato assieme alla fratellanza urinata sui marciapiedi.

Le stelle tolte dal cielo e messe sulle merendine dei bimbi.

Ti stava consumando una malattia. Ora andrà a cercare altra carne ed ossa altrove.

Fuori dalla tua parrocchia c’è un giardino ma l’unico a guardare e a non avere paura di girare nel gioco coi bimbi è il vento.

L’uomo che cerca di fuggire dal proprio destino è ridicolo quanto chi cerca di liberarsi della polvere soffiandoci sopra.

CONDIVIDI
Articolo precedente“Essere o non essere: questo è il dilemma”
Articolo successivoLa torta
Damiano Landriccia
Damiano Landriccia nasce ad Andria, nel 1973. Sposato, con tre figli, vive a Trani. Ama leggere e scrivere. Ha scritto e scrive recensioni cinematografiche per il Mensile Culturale milanese “Quarto Potere” (www.quartopotere.com). Ha scritto per la rivista di moda pugliese “City View”. Ha vinto il Festival Teatrale U.A.I. – Atti Unici Italiani – di Reggio Emilia nel 2004. Gli hanno di seguito rappresentato il Testo vincitore “Il Grande Padre” a Reggio Emilia presso “Il Teatro Piccolo Orologio” sempre nel 2004. Edizioni Babila gli ha pubblicato delle poesie nel libro “Ad un passo dell’anima - dal verso all’immagine”. I testi teatrali sono pubblicati su www.dramma.it. Altri testi e poesie sono pubblicate sul sito www.ewriters.it

LASCIA UNA RISPOSTA