Il prossimo 2 settembre, con inizio alle 17.30, presso il Presidio di Riabilitazione “A. Quarto di Palo e Mons. G. Di Donna”, si terrà una giornata di sensibilizzazione sul tema della disabilità. In serata, un concerto de I Cugini di Campagna.

Il prossimo 2 settembre, con inizio alle 17.30, presso il Presidio di Riabilitazione “A. Quarto di Palo e Mons. G. Di Donna”, si terrà una giornata di sensibilizzazione sul tema della disabilità.

I padri trinitari apriranno le porte del loro presidio, sito – come è noto – in via Corato 400, con l’intento di dare vita ad un open day per richiamare l’attenzione pubblica su una tematica sociale che oggigiorno è, per fortuna, sempre più sotto la lente di ingrandimento: l’inclusione e la partecipazione sociale del diversamente abile.

In effetti, protagonisti dell’open day saranno i diversamente abili, le loro famiglie e tutte le figure istituzionali coinvolte nella lotta alle disabilità, con la presentazione delle più recenti iniziative e la distribuzione di materiale informativo sulle nuove prestazioni erogate dal Presidio.

Lo scopo principale è aiutare tutti a comprendere che la presunta diversità, che nel nostro immaginario crea barriere, paura, sconcerto, è in realtà una potenzialità e fonte di arricchimento reciproco. Di fronte all’apparente diversità, la via da seguire è perciò quella dell’inclusione sociale, non quella dell’emarginazione.

Non a caso, la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, all’articolo 3, lettera c, indica fra i princìpi basilari la «piena ed effettiva partecipazione e inclusione nella società» di ogni diversabile, motivo per cui urge un cambio radicale e netto per favorire una reale cultura dell’integrazione sociale delle persone con disabilità.

L’open day del 2 settembre terminerà con una serata di festa animata da ospiti d’eccezione: si esibiranno, infatti, I Cugini di Campagna, uno dei gruppi storici della musica italiana. Il concerto avrà inizio alle 21.30 e, per maggiori informazioni e prenotazione dei biglietti, si può chiamare il 366/8131609 o scrivere a info.eventi@trinitari.it.

Una nota di merito: il ricavato della serata sarà investito per la costruzione di una nuova palestra che potrà arricchire ulteriormente il servizio riabilitativo del Presidio.

Divulgare il seme dell’inclusione è cosa non semplice, ma anche condizione imprescindibile per una società a misura d’uomo: a misura delle persone.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBRUNORI SAS…
Articolo successivoLe carote? Non aumentano l’abbronzatura, ma fanno bene…
Cosimo Damiano Farina
Studio fisioterapia all’Università di Bari. Amo il contatto con la gente. Amo la musica. Amo lo sport. Amo la vita. Mi contraddistingue la risata, un tratto che sempre mi accompagna: sarà per questo che tanti amici mi vogliono bene? A me pare di sì... A dispetto dei miei studi scientifici, Odysseo mi aiuterà ad apprezzare il lato umanistico della mia personalità.