Un evento informativo organizzato dal Presidio di Riabilitazione “A. Quarto di Palo e Mons. G. Di Donna”, ad Andria

 Nel territorio della BAT, basta dire “Quarto di Palo” e tutti sanno che si sta parlando del Presidio di Riabilitazione “A. Quarto di Palo e Mons. G. Di Donna”, dei Padri Trinitari di Andria.

Il presidio, da sempre all’avanguardia nella riabilitazione a 360°, garantisce servizi riabilitativi anche a molte persone affette da malattie rare, grazie al supporto di equipe multidisciplinari in grado di garantire prestazioni di alta qualità nei diversi settori di intervento.

Inoltre, una fitta rete di collaborazioni fa sì che il Presidio di Riabilitazione sia costantemente in prima linea non solo nella cura delle persone affette da malattie rare, ma anche nell’assistenza ai loro familiari.

Ecco perché, il 16 dicembre prossimo, si terrà l’evento informativo: “Le reti e i supporti sociali per le malattie rare nella BAT”: un’occasione per riflettere, confrontarsi, promuovere soluzioni nuove e adeguate a fronte dei problemi gravanti su chi è colpito da una malattia rara, un evento che coinvolgerà rappresentanti di associazioni, “pazienti esperti”, sanitari, familiari, animatori del tempo libero.

Il programma:

  • saluti del Rettore, p. Francesco Prontera;
  • M. Damiani: i Servizi offerti dal Presidio di Riabilitazione;
  • l’importanza delle Reti e dei Supporti delle Associazioni: ne parlano P. Damico e L. Carpagnano (referente BAT Associazione famiglie SMA), Grazia Donato (rappresentante AIRett in Puglia), D. Porcelli (coordinamento nazionale Malattie Neuromuscolari);
  • Donato Grande: l’esperienza di una battaglia per i diritti di tutti e le novità in tema di tutela del Caregiver;
  • aspetti sanitari: interventi della dott.ssa M. Mennitti, logopedista e disfagista (importanza del monitoraggio e valutazione della deglutizione) e della dottoressa E. Marvulli, nutrizionista (importanza della valutazione e del supporto nutrizionale);
  • i supporti sociali: lo Sportello Informativo Malattie Rare ( Schiavulli, D. Caterina, psicologo, Associazione Feimar Bat) e il Supporto psicologico, con l’esperienza del Rare Sharing (dott. D. Caterina, dott.ssa R. Gargiuolo, psicologa, Associazione Feimar Bat);
  • il tempo libero e lo sport per tutti: intervento di Valeria De Simola (Associazione Orizzonti di Trani);
  • la musicoterapia, esperienze nel territorio: G. Riefolo, musicoterapista.

L’appuntamento è, dunque, per sabato 16 dicembre 2017, dalle 15,30 alle 19.00. La partecipazione è libera e gradita.

Per informazioni, tel. 0883/542811 (Dr. Maximilian Bevilacqua).

Notizie su www.trinitari.it

CONDIVIDI
Articolo precedente“Vinco Io”: dalla scommessa alla promessa
Articolo successivoNiente più indifferenza per Mario
Cosimo Damiano Farina
Studio fisioterapia all’Università di Bari. Amo il contatto con la gente. Amo la musica. Amo lo sport. Amo la vita. Mi contraddistingue la risata, un tratto che sempre mi accompagna: sarà per questo che tanti amici mi vogliono bene? A me pare di sì... A dispetto dei miei studi scientifici, Odysseo mi aiuterà ad apprezzare il lato umanistico della mia personalità.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here