Leucade, Creta, Zacinto,  Santorini,

Corfù, …un elenco interminabile!

Se per le vacanze estive cercate un posto esotico, bagnato da mari limpidi e acque cristalline, non serve spingervi troppo oltre sulla cartina geografica. L’Europa potrebbe offrirvi scenari inimmaginabili, spiagge rinnovate adibite a resort e centri benessere. La Grecia, in particolare, da sempre meta storico-culturale, negli ultimi decenni, ha proposto al mondo itinerari da sogno. Le sue isole, incastonate tra lo Ionio e l’Egeo, fanno dell’antica Ellade un paradiso naturale. Ve ne elenchiamo dieci, le più importanti isole, oasi da visitare e ammirare.

Leucade: situata nel Mar Ionio, è caratterizzata da insenature e brezze che la rengono il luogo perfetto per i velisti. Con sabbia e sassolini bianchi, la costa frastagliata sfrutta la vicinanza con la terraferma per garantire escursioni organizzate.

Creta: si trova nel Mar Egeo, l’eterogeneità delle sue attrazioni la rendono misteriosa. Da visitare, infatti, è il Palazzo di Cnosso, a strapiombo sulle bellezze naturali e sede del leggendario labirinto del Minotauro.

Zacinto: occupa lo Ionio ed è meno popolosa di Leucade. Cantata da Ugo Foscolo, sfoggia tutto lo splendore della famosa “Spiaggia del relitto”, insenatura con grotte e faraglioni.

Santorini: è la più celebre delle isole dell’Egeo. Con case arroccate sulla scogliera, sabbia nera e natura vulcanica, rappresenta il panorama più romantico dei tramonti mediterranei.
Corfù: più a Nord di Leucade, nel Mar Egeo, è presa d’assalto dai turisti. Ciononostante, persino nei mesi più caldi, è possibile ritagliarsi spazi incontaminati in un ambiente lussureggiante. “La mia famiglia e altri animali”, libro di Gerald Durrell, potrebbe essere un ottimo vademecum da consultare prima della partenza.

Delos: sublima il Mar Egeo a tal punto da essere considerata patrimonio dell’UNESCO. Secondo la mitologia greca, a Delos nacque il Dio Apollo e i numerosi siti archeologici annullano la possibilità di pernottamenti.

Kos: a quattro chilometri da Bodrum, l’antica Alicarnasso, è più ventosa al Nord, dove ci sono fondali cristallini, è soleggiata al Sud, con fondali più scuri. Oltre che nelle vicinnze di

Asclepion, il tempio dedicato al dio greco della medicina Asclepio, tra Kardamena e Coo è possibile sostare anche presso celebri fonti termali ad acqua sulfurea.

Alonissos: nell’arcipelago delle Sporadi Settentrionali, del Mar Egeo, con Skyatos e

Skopelos, conserva zone poco battute da turisti ma molto amate da sub per la sua tranquillità e la solitudine della costa.

Symi: nel Dodecaneso del Mar Egeo, è intima e romantica quasi quanto Santorini. Il suoporticciolo, con case a colori pastello, è la perfetta cornice di un quadro davanti a cui non ci si può non emozionare.

Mykonos: Contende ad Ibiza la corona di regina della movida, ma, al di là della vita notturna, presenta caratteristici mulini che le attribuiscono grande importanza in tutto il Mediterraneo.

Fontepixabay.com
CONDIVIDI
Articolo precedenteIo credo, ma no alla guerra
Articolo successivoHélène Metzger: questa grande sconosciuta
Miky Di Corato
Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Puglia, ho iniziato a raccontare avventure che abbattono le barriere della disabilità, muri che ci allontanano gli uni dagli altri, impedendoci di migrare verso un sogno profumato di accoglienza e umanità. Da Occidente ad Oriente, da Orban a Trump, prosa e poesia si uniscono in un messaggio di pace e, soprattutto, d'amore, quello che mi lega ai miei "25 lettori", alla mia famiglia, alla voglia di sentirmi libero pensatore in un mondo che non abbiamo scelto ma che tutti abbiamo il dovere di migliorare.