Inizia oggi il ciclo di 3 incontri “I diritti delle donne tra lavoro e welfare”.

Pensato e organizzato dagli attivisti della bottega del commercio equo e solidale di Andria – Filomondo -, la rassegna si propone come momento di confronto e riflessione sul mondo femminile e su tutto l’immaginario che gli sta attorno. Un immaginario troppo spesso raccontato in maniera banale e superficiale, il quale merita invece un approccio più consapevole, vista anche la centralità che occupa nella società contemporanea.

Il primo incontro s’intitola “Costituzione e partecipazione delle donne alla vita politica” e sarà tenuto dall’esperta di progettazione in fondi europei Giusi Giannelli.  La Giannelli, da anni impegnata in battaglie di civiltà in favore delle donne, prenderà di petto uno degli aspetti più spigolosi e controversi riguardanti oggi il genere femminile in Italia: il suo rapporto con la politica. Un rapporto per certi aspetti ancora irrisolto e preda troppo spesso di luoghi comuni e prevaricazioni. Se ne discuterà mercoledì 7 marzo, dalle 19:30, presso la sede di Filomondo in via Bologna  115 ad Andria.

Il 16 marzo sarà la volta di “Il maschile e il femminile oggi. Caratteristiche e ruoli della donna”, con la psicoterapeuta e psicodrammatista Monica Guglielmi. Si tenterà un lento avvicinamento a quella che è l’immagine sociale della donna oggi, investita certamente dal tramonto dei paradigmi tradizionali che le erano stati assegnati, ma d’altra parte dispersa fra i ruderi ideologici di una società patriarcale che pure continua a condizionarle il cammino.

Ultimo incontro quello del 23 marzo: “Donna, commercio equo e legalità”. Sarà tenuto da Teresa Masciopinto, responsabile culturale della Banca Popolare Etica. Si proverà a rendere chiara l’importanza di peculiarità come quelle proprie del genere femminile, nello sviluppo di contesti diversi da quelli canonici a cui siamo abituati. Contesti cari alla rete del commercio equo, nei quali quest’ultimo ha tanto dato alle donne, ma ricevendo altrettanto.

Tutti gli incontri saranno seguiti, come da sempre nello stile della bottega Filomondo, da un momento di convivialità. Il pretesto sarà un aperitivo messo a disposizione dalla bottega stessa. Tutti invitati.

Fontehttps://www.flickr.com/photos/_shalom/2264761261
CONDIVIDI
Articolo precedenteIl duo che è ancora un trio: Solenghi, Lopez e …Anna
Articolo successivoDiotima, donna, straniera
Redazione
Chi siamo? Gente assetata di conoscenza. La nostra sete affonda le radici nella propria terra, ma stende il proprio orizzonte oltre le Colonne d’Ercole. Perché Odysseo? Perché siamo stanchi dei luoghi comuni, di chi si piange addosso, di chi dice che tanto non succede mai niente. Come? I nostri “marinai/autori” sono viaggiatori. Navigano in internet ed esplorano il mondo. Sono navigatori d’esperienza ed esperti navigatori. Non ci parlano degli USA, della Cina, dell’Europa che hanno imparato dai libri. Ci parlano dell’Europa, della Cina, degli USA in cui vivono. Ci portano la loro esperienza e la loro professionalità. Sono espressioni d’eccellenza del nostro territorio e lo interconnettono con il mondo. A chi ci rivolgiamo? Ci interessa tutto ciò che è scoperta. Ciò che ci parla dell’uomo e della sua terra. I nostri lettori sono persone curiose, proprio come noi. Pensano positivo e agiscono come pensano. Amano la loro terra, ma non la vivono come una prigione. Amano la loro terra, ma preferiscono quella di Nessuno, che l’Ulisse di Saba insegna a solcare…