Così è la vita… Un continuo ‘sali e scendi’, un flusso in movimento che ci fa sorridere, piangere…vivere!

Oggi ho trascorso una giornata particolare, una di quelle giornate dense e forti che ti insegnano qualcosa di importante. Ho vissuto emozioni contrastanti, ho sentito sensazioni opposte, ho provato dolore e gioia, visto ombre e luci, tutto in un giorno… così è la Vita!

Stamattina sono stata in Ospedale, reparto di Oncologia infantile, un reparto colorato, alleggerito dalla presenza di disegni, giochi, peluche ma pur sempre un luogo triste, di sofferenza, di dolore se pur di eccezionale energia. Una dolcissima bambina di mia conoscenza è ricoverata lì, da un po’. I suoi lunghi e folti capelli color nocciola sono caduti, il suo bellissimo volto color pesco si è gonfiato, ma i suoi occhi sono ancora più belli, più grandi, più vivi di prima. Oggi ho avuto la conferma che spesso bisognerebbe prendere esempio dai bambini e dal loro modo di relazionarsi con gli eventi. Bisognerebbe ritrovare il bambino che c’è in noi, continuare a sognare, a sorridere, a credere, ad avere fiducia anche nei momenti più difficili, quelli in cui c’è confusione, incertezza. Certo, ho provato dispiacere e un senso di profonda ingiustizia nel vedere in corpi così giovani sofferenza, dolore, malattia, ma mi ha emozionato sentire altrettanta fiducia, positività ed ottimismo in queste belle e candide anime che sprigionano forza, energia, vitalità, dignità. Inevitabile una seria riflessione e mi è venuto naturale essere grata, a me, alle persone che amo, a quelle che ho incontrato ed incontrerò, grata alla sofferenza che ho attraversato e che forse ritroverò, grata di quello che ho e sono oggi, felice di essere al mondo e di impegnarmi a vivere intensamente ogni attimo della mia preziosa esistenza…

Nel pomeriggio ho accolto con piacere l’invito per la celebrazione religiosa del matrimonio di una mia cara amica. Una persona conosciuta da non molto tempo, incontrata per caso, che è entrata dal primo momento nel mio cuore, un’anima speciale. In questa felice circostanza, in un luogo suggestivo e di energia e pace, ho provato gioia, commozione, felicità e condivisione. Giò ha desiderato tanto questo momento, anche lei ha avuto momenti bui, ha attraversato grandi dolori, perdite importanti, ma non ha smesso di sognare, di amarsi, di amare, di impegnarsi per tornare ad essere felice, agire e andare avanti. La sua determinazione, la costanza, la fluidità nel seguire il suo cuore l’hanno portata a coronare il suo sogno d’amore: ha ritrovato ‘per caso’ il suo primo grande amore in un viaggio all’estero e affrontando ostacoli, difficoltà, paure, non si è lasciata sfuggire l’occasione che la vita le stava donando. Spesso siamo noi i primi a non credere nei nostri sogni, siamo capaci di lamenti, pianti, rimpianti, rancori: chiusi, non fluiamo con gli eventi. Giò ha scelto di vivere, vedere, sentire, esprimere e riconoscere il ‘dono’ che ha inseguito con amore, fiducia, leggerezza, libertà…

Così è la Vita!

Gioie e dolori, luci e ombre, quiete e tempesta, sorrisi e lacrime, un flusso continuo di emozioni, sensazioni, stati d’animo diversi, contrastanti, in movimento e in costante trasformazione. Bisogna imparare ed impegnarsi a fluire con tutto questo, ‘nuotare’ nella vita che è un viaggio in cui si attraversano temporali e cadute, momenti di sosta, tunnel bui, nella fiduciosa consapevolezza che il momento in cui il sole tornerà a splendere arriverà o è già arrivato… così è la Vita!

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl bullismo non è un gioco!
Articolo successivoErasmus+. La mia Europa: magari anche la vostra
Annalisa Lullo
Ciao sono Annalisa giornalista ed esperta di comunicazione e mediazione culturale. Collaboro da anni con la Rai, redazione e collaborazione ai testi. Mi occupo di cultura, sociale, benessere della persona e di tanto altro. Scrivo per magazine on-line e quotidiani locali. Sono una persona curiosa ed un’attenta osservatrice di tutto quello che mi circonda, è la quotidianità e l’emotività che fanno di me una ‘scrittrice di pancia’. Scrivere per me è vitale, uno sfogo, un sostegno, un modo per esprimere la mia interiorità, sensazioni, emozioni di ogni giorno…che spesso e volentieri condividerò con voi. Buona Vita

LASCIA UNA RISPOSTA