Le incredibili storie di Christopher John Lemanski e di folli viaggiatori italiani

Che il Direttore di Odysseo sia un provetto maratoneta credo sia abbastanza noto a tutti i miei venticinque lettori. Quello che però, probabilmente, il prof. Paolo Farina ancora non sa è che il giovane Christopher John Lemanski, 26enne originario del Michigan, ha percorso, a piedi, quasi 10mila chilometri.

Attraversando 14 Stati, infatti, Chris ha coperto, per l’esattezza, una distanza di 9.656 km. Partito dalla Turchia nell’aprile 2016, lo “scarpinatore” ha raggiunto Lisbona lo scorso ottobre, precisamente 18 mesi più tardi. Ad accoglierlo c’erano i suoi genitori a cui Chris ha raccontato l’epopea di un viaggio cominciato per gioco lungo il sentiero europeo E3, e descritto, con dovizia di particolari, su fugaciousfollies.com, il blog che Lemanski ha tenuto e aggiornato per condividere le sue incredibili esperienze.

Ma se tutti voi e il Direttore pensaste che si tratti di un record, vi sbagliereste di grosso. Tra i più temerari stacanovisti figura anche il torinese Gianluca Ratta che, nel 2012, ha girovagato, addirittura, per 39mila chilometri, in compagnia di Shira, il suo husky testimone, per la terza volta, di un indimenticabile tour dell’Italia.

Il siciliano Rosario Catania, invece, ha stabilito, nel 2014, sulla pineta dei Monti Rossi, il record di 72 ore di “nordic walking”, particolare tecnica utilizzabile solo per determinati itinerari. Camminando, ininterrottamente, per tre giorni, ha dovuto superare, grazie al supporto di amici e parenti, anche l’insidioso ostacolo delle basse temperature.

Meno sfiancante e più originale è, invece, il primato raggiunto dal milanese Silvio Sabba che, sei mesi fa, ha camminato in equilibrio su bottiglie di birra vuote, per 10 metri ed in soli 25 secondi e 39 centesimi, un’infinità se si considera la tempistica che la maggior parte degli italiani, quasi sicuramente, ha impiegato a scolarsi i fiumi dell’alcool durante le festività appena trascorse.

1 COMMENTO

  1. Carino l’articolo di Miky sugli scarpinatori, novelli Gump.
    …come volevasi il record…è italiano…ci fanno buona compagnia queste “italiche”‘imprese, segnale di una vitalità ancora non sopita !!!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here