Vi chiedo scusa alberi del viale

di Ferrara, se non vi ho salutati uno

per uno, ma tale era la gioia nel sentire

la sua mano chiusa dentro la mia,

che il piacere vi offuscava, vi relegava

a sfondo. Chiedo scusa al castello di Ferrara

se non l’ho ammirato con la giusta

devozione. Nell’acqua vi tremava

il suo riflesso. Appoggiata al parapetto

lei fumava. E troppa sete avevo

dei suoi occhi. Chiedo scusa al duomo

di Ferrara se mi è mancato amore

per la bellezza che regala. Nessun timore:

per sempre amerò Ferrara e la sua piazza

per i tre baci ricevuti in dono, il cui

ricordo ancora vibra, è una canzoncina

che dentro la testa ora svolazza.

CONDIVIDI
Articolo precedenteUomini e donne di pace cercasi. L’appello per la XIV Giornata del dialogo cristiano-islamico
Articolo successivoAlice nel paese delle meraviglie… tra i Padiglioni dell’Expo
Paolo Polvani
Paolo Polvani è nato nel 1951 a Barletta, dove vive. Ha pubblicato i seguenti libri di poesia: Nuvole balene, ediz. Antico mercato saraceno, Treviso 1998; La via del pane, ediz.Oceano, Sanremo 1999; Alfabeto delle pietre, ediz. La fenice, Senigallia, 1999; Trasporti urbani, ediz. Altrimedia, Matera 2006; Compagni di viaggio, ediz. Fonema, Perugia 2009; Gli anni delle donne, e-book, edizioni del Calatino, 2012. Un inventario della luce, ediz. Helicon 2013. Cucine abitabili, Mreditori, 2014 Una fame chiara, edizioni Terra d’ulivi, 2014. Sue poesie sono state pubblicate da numerose riviste, tra cui: Anterem, Steve, L’immaginazione, Il filo rosso, La Vallisa, Portofranco, La corte, L’area di Broca, Le voci della luna, Offerta speciale, Quinta generazione, L’ortica; e su numerosi blog, tra cui: Carte sensibili, WSF, Fili d’aquilone, Poiein, Corrente improvvisa, La presenza di Erato, Poliscritture, La bella poesia. E’ presente in molte antologie, tra cui: Dentro il mutamento, edito dalla casa editrice Fermenti nel 2011 e in varie antologie tematiche, tra cui Il ricatto del pane, ed. CFR, Rapa nui, ed. CFr, e 100 mila poeti per il cambiamento, Albeggi editore. Ha vinto diversi premi di poesie. E’ tra i fondatori e redattori della rivista on line Versante ripido, che pubblica alcuni tra i poeti più interessanti del panorama letterario italiano e internazionale. Fa parte dell’associazione Autorieditori che promuove la pubblicazione e la diffusione della poesia.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA