Buongiorno sorelline, vi soffio aprile sulla faccia,

rinnovo alla fame il benvenuto, m’inchino al buio

d’ogni promessa, all’enigma della notte, perpetuo

il mio scodinzolare, spalanco le finestre.

Mi regalate il privilegio di abitare

le stanze di una poesia, vi guardo scalpitanti,

tumultuose correnti della vita. Custodite

il suggello di amarci, di percorrere insieme

un tratto della via, di accudirci dentro la poesia.

Vi conservo anch’io all’interno

di un palazzo di carta, nel sigillo di un libro.

Ci siamo rivelati le paure, i desideri, abbiamo abolito

ogni segreto, inventato codici, escogitato

segni, inventariato sogni, spalancato i cancelli

delle quattro esse: salute soldi sentimenti sesso.

Concimato il terreno di parole.

Adesso ci abitiamo, abitiamo dentro la poesia.

Siamo liberi di andare e tuttavia ancora ci teniamo

per mano, ci sfioriamo di carezze, di appigli.

Vi porto con me, tra il circolo polare e l’equatore,

in veglia e sonno, in povertà e dolore, vi accompagno

dalla periferia fino al più fondo, profondo centro del cuore.



Leggi le altre poesie di Paolo Polvani.

Leggi i commenti di Francesca De Santis.

Vuoi pubblicare con Odysseo le tue poesie o anche i tuoi racconti? A patto che siano inediti, mandali a redazione@odysseo.it insieme a un tuo breve profilo biografico. Le leggeremo con piacere e ti faremo sapere se saranno state approvate per la pubblicazione.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl velo dell’Intifada. La battaglia di Leila Khaled
Articolo successivoDisturbo ossessivo compulsivo: una moda?
Paolo Polvani
Paolo Polvani è nato nel 1951 a Barletta, dove vive. Ha pubblicato i seguenti libri di poesia: Nuvole balene, ediz. Antico mercato saraceno, Treviso 1998; La via del pane, ediz.Oceano, Sanremo 1999; Alfabeto delle pietre, ediz. La fenice, Senigallia, 1999; Trasporti urbani, ediz. Altrimedia, Matera 2006; Compagni di viaggio, ediz. Fonema, Perugia 2009; Gli anni delle donne, e-book, edizioni del Calatino, 2012. Un inventario della luce, ediz. Helicon 2013. Cucine abitabili, Mreditori, 2014 Una fame chiara, edizioni Terra d’ulivi, 2014. Sue poesie sono state pubblicate da numerose riviste, tra cui: Anterem, Steve, L’immaginazione, Il filo rosso, La Vallisa, Portofranco, La corte, L’area di Broca, Le voci della luna, Offerta speciale, Quinta generazione, L’ortica; e su numerosi blog, tra cui: Carte sensibili, WSF, Fili d’aquilone, Poiein, Corrente improvvisa, La presenza di Erato, Poliscritture, La bella poesia. E’ presente in molte antologie, tra cui: Dentro il mutamento, edito dalla casa editrice Fermenti nel 2011 e in varie antologie tematiche, tra cui Il ricatto del pane, ed. CFR, Rapa nui, ed. CFr, e 100 mila poeti per il cambiamento, Albeggi editore. Ha vinto diversi premi di poesie. E’ tra i fondatori e redattori della rivista on line Versante ripido, che pubblica alcuni tra i poeti più interessanti del panorama letterario italiano e internazionale. Fa parte dell’associazione Autorieditori che promuove la pubblicazione e la diffusione della poesia.

LASCIA UNA RISPOSTA