Anna non verrà,

anche se ha corso tanto, disperata dal poter perdere un amore.

Anna lo sa che il destino spedisce il cuore di ognuno in posti sconosciuti.

Dio non è un postino. Le chiese esistono perché siamo noi a dover cercare.

Le lacrime non sono delle scarpe, la vita non ha pietà di nessuno.

Non serve conservare tutto e lottare contro la nostalgia.

L’importante forse è viaggiare leggeri.

Soffrire solo quando è veramente necessario.

La gente o ti ama o ti odia e in entrambi i casi lo fa con accanimento.

Essere amati però è bellissimo.

Ognuno è il muro dell’altro.

Ognuno è la virgola o il punto di quel discorso che sono le emozioni, leggere la propria anima non è facile come raccontarla.

Gli uomini chiedono perdono mentre gli dei del mondo guardano in silenzio.

Anna è lì, chiede una carezza.

In un giorno come altri, sì è guardata attorno e non ha visto più nessuno.

La guerra è finita? No.

Si seppelliscono le stesse persone morte da anni.

Anna non ce la fa più, di poeti che prendano la sua storia tra le mani non questo Paese è povero.

L’acqua pulita in un bicchiere sporco non la berrà nessuno.

Anna, stanno suonando di te.

Chiudi gli occhi e aspetta che una mano venga a cercarti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSe parlate da soli, non siete matti…
Articolo successivoOdysseo per te
Damiano Landriccia
Damiano Landriccia nasce ad Andria, nel 1973. Sposato, con tre figli, vive a Trani. Ama leggere e scrivere. Ha scritto e scrive recensioni cinematografiche per il Mensile Culturale milanese “Quarto Potere” (www.quartopotere.com). Ha scritto per la rivista di moda pugliese “City View”. Ha vinto il Festival Teatrale U.A.I. – Atti Unici Italiani – di Reggio Emilia nel 2004. Gli hanno di seguito rappresentato il Testo vincitore “Il Grande Padre” a Reggio Emilia presso “Il Teatro Piccolo Orologio” sempre nel 2004. Edizioni Babila gli ha pubblicato delle poesie nel libro “Ad un passo dell’anima - dal verso all’immagine”. I testi teatrali sono pubblicati su www.dramma.it. Altri testi e poesie sono pubblicate sul sito www.ewriters.it

LASCIA UNA RISPOSTA