“O Dio, i cui giorni non conoscono tramonto

e la cui misericordia è senza limiti,

ricordaci sempre quanto breve e incerta

è la nostra esistenza terrena.

Il tuo Spirito ci guidi nella santità e nella giustizia

in tutti i giorni della nostra vita,

perché dopo averti servito in questo mondo

in comunione con la tua Chiesa,

sorretti dalla fede,

confortati dalla speranza,

uniti nella carità,

possiamo giungere insieme

con tutti i nostri fratelle e sorelle defunti

nella gioia del tuo regno”

(dal Rito delle esequie)

La celebrazione in suffragio delle 23 vittime della tragedia ferroviaria

Giovedì 12 luglio 2018 alle ore 19:30

c/o la Chiesa Cattedrale di Andria “S. Maria Assunta in cielo”

presieduta dal Vescovo di Andria, S.E.R. Mons. Luigi Mansi

Sono già trascorsi due anni da quella torrida mattina di estate del 12 luglio 2016 in cui due convogli della ferrovia Bari Nord, percorrendo a velocità sostenuta il tratto a binario unico tra Andria e Corato, impattarono l’uno contro l’altro, provocando 23 morti e 50 feriti.

23 vite spezzate, alcune molto giovani, stroncate da un evento improvviso che si è abbattuto su di loro senza un ragionevole motivo. Il Vescovo Mansi, nel giorno del funerale, celebrato nel palazzetto dello sport della Città di Andria, in un passaggio dell’omelia così si esprimeva: «Anche nella nostra preghiera abbiamo rivolto a Dio il nostro dolorante perché e la Parola di Dio ascoltata è stata ancora una volta per tutti un dono di consolazione, come una carezza che asciuga le lacrime di tanti afflitti e feriti negli affetti più cari. Non abbandonarci, Signore, nel nostro dolore fa sentire a tanti nostri fratelli e sorelle la tenerezza del tuo abbraccio di consolazione».

Con la Celebrazione Eucaristica, presieduta da Mons. Mansi, che si terrà mercoledì 12 luglio 2018 alle ore 19:30 nella Chiesa Cattedrale di Andria ci lasceremo avvolgere ancora una volta dall’amore di Dio che mai dimentica i suoi figli.

L’occasione sarà propizia per far sentire, alle famiglie colpite dal dolore, la vicinanza dell’intera comunità ecclesiale, dei cittadini di Andria e delle città limitrofe. Vogliamo condividere questo dolore perché appartiene a tutti; perché il dolore condiviso fa meno male e perché questo dolore ci ha colpiti “in casa”.

Per espressa volontà delle famiglie, in rispetto del dolore che le ha coinvolte e per garantire un clima di raccoglimento e di preghiera, alla Celebrazione Eucaristica non sarà consentito effettuare riprese video e fotografie

La Santa Messa sarà trasmessa in diretta, alle ore 19:30, dalla chiesa Cattedrale di Andria sull’emittente televisiva Tele Dehon: in Puglia al canale 18 in e in hd sul canale 518; Basilicata al canale 18 e in hd sul 518; Calabria canale 272 e 690 e Campania canale 628

S.E.R. Mons. Luigi Mansi, prima della celebrazione eucaristica, benedirà alle ore 18:30 una targa commemorativa che sarà posizionata presso la stazione ferroviaria Bari-Nord di Andria.

 

Info:

cell. 368 39 23 211

mail: diocesi@diocesiandria.org

geremiaacr@gmail.com

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa Lega ruba e i 5 Stelle muti
Articolo successivoMa la legge, è uguale per tutti?
Geremia Acri
So che tutto ha un senso. Nulla succede per caso. Tutto è dono. L'umanità è meravigliosa ne sono profondamente innamorato. Ciò che mi spaventa e mi scandalizza, non è la debolezza umana, i suoi limiti o i suoi peccati, ma la disumanità. Quando l'essere umano diventa disumano non è capace di provare pietà, compassione, condivisione, solidarietà.... diventa indifferente e l'indifferenza è un mostro che annienta tutto e tutti. Sono solo un uomo preso tra gli uomini, un sacerdote. Cerco di vivere per ridare dignità e giustizia a me stesso e ai miei fratelli, non importa quale sia il colore della loro pelle, la loro fede, la loro cultura. Credo fortemente che non si dia pace senza giustizia, ma anche che non c'è verità se non nell'amore: ed è questa la mia speranza.